INCONTRO TRA FORUM E GRUPPO PARLAMENTARE DELL’UDC

Roma, 27 maggio‘02. E’confermato per le ore 19.00 di mercoledì 28 maggio l’incontro tra il coordinamento del Forum Permanente del Terzo Settore e gli esponenti dell’intero Gruppo Parlamentare dell’UDC. Come già accaduto con il Ministro per le Politiche Comunitarie Rocco Buttiglione, che il 3 maggio aveva partecipato al Convegno Inaugurale di Civitas, anche ai Deputati e Senatori dell’UDC il Forum Permanente del Terzo Settore riproporrà le principali questioni ancora sul tappeto. Si parlerà di impresa sociale, il cui disegno di legge è sì stato approvato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ma rimane in attesa di tutti i successivi passaggi parlamentari ed anche delle specifiche relative alle facilitazioni fiscali che lo renderebbero effettivamente operativo. Si affronterà il tema delle Fondazioni, ancora irrisolto in moltissimi aspetti, soprattutto quelli relativi alle quote di rappresentanza degli enti locali nei consigli d’amministrazione. Tra gli altri temi all’ordine del giorno il disegno di legge sull’immigrazione recentemente approvato dal Senato e teso a considerare gli immigrati un problema di ordine pubblico e non un arricchimento per il nostro Paese; un testo che, lungi dal favorire l’integrazione degli immigrati, ne “precarizza” la loro permanenza in Italia, con tutti gli effetti negativi che ciò comporterà. Si parlerà di cooperazione internazionale – anche in previsione dell’imminente Vertice Mondiale sull’Alimentazione – e delle risorse stanziate dal nostro Paese per la cooperazione allo sviluppo, che sono ancora attestate allo 0,13%: una percentuale inaccettabile che nella prossima Legge Finanziaria dovrà essere assolutamente rivista. E ancora del rapporto tra Forum Permanente del Terzo Settore e scuole (non dimentichiamo che dal giugno 2000 vige, anche se non è stato applicato, un protocollo con il Ministero della Pubblica Istruzione, dell’applicazione e dell’implementazione della legge 328, dell’educazione ambientale. Un incontro che si preannuncia ricco di interlocuzioni e, questo è l’auspicio dei portavoce Edo Patriarca e Giampiero Rasimelli, altrettanto fecondo nelle risposte. Comunicato stampa 27/02