UNA DELEGAZIONE DEL FORUM INCONTRA IL MINISTRO MARONI E IL SOTTOSEGRETARIO SESTINI

Roma, 24 ottobre 2002 . Si è svolto ieri pomeriggio un incontro tra il Ministro Roberto Maroni, il Sottosegretario Grazia Sestini ed una delegazione allargata del Forum Permanente del Terzo Settore composta dai portavoce Edoardo Patriarca e Giampiero Rasimelli, e da Emanuele Alecci – Presidente MOVI, Luca Aleandri – Delegato Alleanza Sportiva Italiana, Tom Benetollo – Presidente ARCI, Luigi Bobba – Presidente ACLI, Luigi Bulleri – Presidente ANPAS, Bruno Busacca – Presidente ANCST, Carlo Costalli – Presidente MCL, Edio Costantini – Presidente CSI, Gianfranco Gambelli – Presidente Conf. Naz.le Misericordie, Maria Guidotti – Presidente AUSER, Sergio Marelli – Presidente FOCSIV, Franco Marzocchi – Presidente Federsolidarietà Confcooperative, Umberto Mosiello – Vice Presidente vicario ANOLF, Nilla Manzi Tavazza – Presidente CONVOL e dal segretario Fabio Protasoni. Nel corso del colloquio – svoltosi in un clima cordiale – è stato riaperto il confronto sui temi che il Forum del Terzo Settore propone da tempo, con particolare attenzione alla prossima legge Finanziaria. I delegati del Forum hanno ribadito i temi contenuti nello specifico documento presentato il 16 ottobre u.s., riproponendo le proprie perplessità e rilanciando con forza le proposte in esso contenute, a partire dal rafforzamento delle “spese sociali” a carico degli enti locali e delle detrazioni fiscali per le spese sostenute dalle famiglie per l’educazione, la formazione e la cura alle persone. Il sostegno al terzo settore attraverso tra l’altro la deducibilità totale delle donazioni e delle erogazioni liberali, e l’impegno di almeno il 50% dell’8permille per progetti di terzo settore. Sono stati anche affrontati i temi del rifinanziamento delle leggi che riguardano il terzo settore (associazionismo, servizio civile, progetto fertilità). Il Ministro Maroni e il Sottosegretario Sestini, pur apprezzando le proposte, hanno però sottolineato le oggettive difficoltà di bilancio che impediscono di renderle concrete, almeno in questa finanziaria. L’incontro si è concluso con l’accordo di una immediata costituzione di tre tavoli “Forum del Terzo Settore – Governo” su tre specifiche tematiche: – uno sulla definizione dei livelli essenziali di assistenza; – uno sulla effettiva applicabilità delle detrazioni e delle deduzioni fiscali per il terzo settore e sulla eventuale costituzione di un’Authority dedicata; – un terzo tavolo per l’individuazione delle modalità di spesa della quota prevista in Finanziaria del fondo di 200 milioni di euro per il reddito minimo vitale e il reddito d’inserimento”. Infine il Ministro Maroni si è impegnato, in relazione alla delega fiscale attualmente in discussione in Parlamento e che già prevede la deducibilità per il non profit, a mantenere tale norma ed a meglio precisarla anche nei futuri decreti legislativi. “Ci attendiamo – dichiarano Edoardo Patriarca e Giampiero Rasimelli – che questi impegni vengano mantenuti e che in tempi brevi il Governo convochi i tre tavoli di confronto”. Com. stampa n.40/02