INVITO ALLA PRESENTAZIONE DEL ”Piano Infanzia”

Il documento vuole essere un contributo alla “Conferenza Nazionale sull’Infanzia e l’Adolescenza” in programma a Collodi dal 18 al 20 novembre 2002. Martedì 12 novembre ore 10,00 – 13,00 Sala del Refettorio della Camera dei Deputati Palazzo San Macuto, via del Seminario n. 76 intervengono: Edoardo Patriarca e Giampiero Rasimelli Portavoce del Forum Permanente del Terzo Settore Marco Griffini referente del Coordinamento Settoriale Infanzia Presidenti ed esponenti di Associazioni che hanno contribuito alla stesura del ”Piano Infanzia” Roma 6 novembre 2002. Il “Piano Infanzia” è un documento corposo ed approfondito che ha richiesto un lungo lavoro durato quasi un anno, da parte del Coordinamento Settoriale “Infanzia” al quale fanno riferimento Associazioni aderenti e non al Forum Permanente del Terzo Settore. Il Coordinamento Settoriale “Infanzia” si è costituito il 3 ottobre 2000 con il preciso scopo di elaborare un Piano Infanzia che racchiudesse le proposte della Società Civile ai bisogni dei bambini e degli adolescenti. Al testo finale si è giunti attraverso una prima compilazione da parte delle associazioni aderenti di un apposito questionario e successivi numerosi incontri cui hanno partecipato anche organizzazioni esterne al Forum Permanente del Terzo Settore ma egualmente impegnate nella tutela dei minori. Come tutti i Coordinamenti Settoriali del Forum Permanente del Terzo Settore, anche quello “Infanzia” interviene sulle tematiche ritenute di maggior urgenza e importanza, nel caso specifico la difesa dei diritti dei minori. Tra i temi affrontati, che trovano spazio e soluzioni operative concrete nel documento che viene presentato: la chiusura degli istituti prevista per il 2006, il sostegno alle famiglie affidatarie e alle case famiglia, i minori stranieri non accompagnati e l’impegno a favore dello sviluppo socio-familiare nei Paesi d’origine, l’adozione internazionale nell’ottica della sussidiarietà, la cooperazione internazionale e i finanziamenti per l’infanzia, la lotta all’abuso e allo sfruttamento dei minori, il processo minorile nell’ottica del “giusto processo”, la tutela degli interessi diffusi dei minori, i mass-media e la specializzazione sull’infanzia dei giornalisti. Com. stampa 43/02