FINANZIARIA: EMENDAMENTO ALL’ART. 21 IL GOVERNO SI IMPEGNA A SOPPRIMERE IN SENATO LA TASSA SUI CIRCOLI

Roma, 13 novembre 2002. Dando seguito a quanto denunciato da tantissime associazioni di promozione sociale in relazione all’approvazione in aula alla Camera domenica 10 novembre di un emendamento all’art 21 della Legge Finanziaria 2003 concernente l’introduzione di una quota obbligatoria per i circoli da versare ai Comuni per l’autorizzazione alla somministrazione di bevande ai soci, il Forum ha interrogato ha il Ministro per i Rapporti con il Parlamento on. Carlo Giovanardi al fine di chiedere un intervento del Governo volto ad ottenere la cancellazione di tale provvedimento nel corso dell’iter parlamentare della Finanziaria che ora passa al Senato. Questo emendamento colpisce infatti le realtà dell’associazionismo diffuso e dei sistemi organizzati nazionalmente e riduce le capacità di autofinanziamento e utilizza indebitamente risorse raccolte dall’associazionismo per finanziare progetti locali degli enti locali da loro decisi e gestiti. Ciò colpisce alle fondamenta il principio di sussidiarietà e il riconoscimento del valore di promozione sociale contenuto nelle legislazioni vigenti sul terzo settore e nel riconoscimento specifico dell’associazionismo di promozione sociale recentemente ottenuto con la legge 283. Il ministro Giovanardi, a nome del Governo, ha assicurato al Forum Permanente del Terzo Settore che il Governo si adopererà certamente in Senato affinché il provvedimento sia soppresso dal testo della legge Finanziaria. Il Forum ha preso atto di questo positivo orientamento e nei prossimi giorni rimarrà vigile rispetto alla discussione che si aprirà in Senato e alle conclusioni operative cui potrà pervenire anche attivando una forte pressione sui gruppi parlamentari e sui singoli senatori. Com stampa 45/02