Libro Bianco sul Welfare: proseguono gli incontri tecnici. Ma si troveranno mai le risorse?

Si è svolto Martedì 4 marzo presso il Ministero del Welfare il previsto incontro tecnico sui Liveas – Livelli Essenziali Assistenza.
La delegazione del Forum Permanente del Terzo Settore era coordinata da Maria Guidotti responsabile dello specifico gruppo di lavoro.
E’stato illustrato al Sottosegretario Sestini il documento elaborato sulla definizione dei LIVEAS e sul ruolo strategico che essi hanno nella ridefinizione del Welfare regionale; il testo fa riferimento alla Legge di riforma 328/00 e prende atto dell’avvenuta modifica del titolo V della Costituzione.

Nel corso dell’incontro si è chiesto di mantenere l’approccio universalistico ai bisogni sociali, ai quali deve essere data una risposta partecipata e basata su una progettazione che parte dalla comunità locale; e che la progettazione degli interventi sia tale da garantire flessibilità e versatilità delle risposte tali da consentirne la personalizzazione.

Riconoscere la centralità dei Liveas – ha dichiarato Maria Guidottipresuppone la volontà dello Stato di voler individuare i diritti sociali e civili che debbono essere riconosciuti a tutti i cittadini su tutto il territorio nazionale. Preoccupa, proprio per l’importanza che a questo intervento si deve attribuire, l’assenza di qualsiasi indicazione sulle risorse necessarie e su come reperirle”.

Come già più volte ribadito – dichiarano i portavoce Edoardo Patriarca e Giampiero Rasimelliconfermiamo la nostra volontà di mantenere aperto il confronto e il dialogo a condizione che sia davvero proficuo e che sul Welfare siano stanziate risorse adeguate.”
Ma quello che vediamo oggi è il taglio al Fondo per le Politiche Sociali che rende le risorse assolutamente inadeguate e fa anche “mal” sperare nell’effettivo concretizzarsi di quanto indicato nel Libro Bianco”.

Il prossimo incontro è fissato per 10 marzo ed avrà per i “persona/famiglia”.

Comunicato stampa 17/03
Roma, 06 marzo 2003