Forum Terzo Settore: al via i forum territoriali

Al Forum Permanente del Terzo Settore, costituitosi ufficialmente il 19 giugno 1997, aderiscono oggi 110 tra le principali realtà del mondo del Volontariato, dell’Associazionismo, della Cooperazione Sociale, della Solidarietà Internazionale, della Mutualità Integrativa Volontaria del nostro Paese: una preziosa e multiforme rete di esperienze e di attività, per un coordinamento ufficiale unico nel vasto panorama europeo e che vede il coinvolgimento di oltre 16 milioni di cittadine e cittadini. Nel corso degli anni si sono costituiti 16 Forum regionali e sempre più numerosi Forum provinciali e locali.

Per rispondere alle numerose sollecitazioni ed essere ancor più radicato a livello locale il Forum nazionale ha deciso di avviare una campagna coordinata di “Costituzione dei Forum territoriali”.
Essi, avvalendosi di un patto associativo e di uno statuto in linea con quello nazionale, potranno contribuire a “trasformare la coesione negoziale in un valore aggiunto e in un fattore di identità collettiva: un valore strategico che può fare la differenza nel processo di riforma delle politiche di welfare municipale come nella riforma della politica e delle istituzioni“.

Come dichiarano i portavoce Edoardo Patriarca e Giampiero Rasimelli: “Si attuano così due delle sei priorità indicate nel documento programmatico approvato dall’Assemblea nazionale nel luglio 2000: la Sussidiarietà verticale ed orizzontale: la centralità delle autonomie locali e della società civile, ovvero la realizzazione in modo positivo, partecipativo ed efficiente della sussidiarietà nel territorio laddove si costruiranno le nuove politiche di welfare e Una strategia unitaria per infrastrutturare il terzo settore, un passaggio che già allora dichiarava urgente il potenziamento delle capacità del terzo settore a mettersi in rete“.

Il quaderno abbinato al settimanale Vita è il primo passo operativo di una campagna che utilizzerà altri strumenti di comunicazione quali brochures, stampati, spot radiofonici, incontri dedicati.

Scarica il quaderno in formato pdf [136 KB]