IL MINISTRO TREMONTI IPOTIZZA L’ESPERIMENTO DELL’8PER MILLE AL TERZO SETTORE

E ancora “No ad una guerra tra poveri”. “L’8 per mille – ricordiamo – è nato per sostenere le Chiese“.
Ma il Ministro Tremonti sembra dimenticare che una parte ragguardevole dell’8 per mille viene già affidata dai cittadini allo Stato ed è oggi in gran parte utilizzato per il recupero dei beni artistici“.
Da anni, non ultima occasione la precedente finanziaria, il Forum del Terzo Settore chiede che almeno il 50% di questa cifra sia destinato al non profit per progetti di particolare rilievo e di solidarietà sociale.
Rinnoviamo pertanto – conclude Patriarcala piattaforma già consegnata al Ministro in occasione della finanziaria che intendiamo riproporre:
– fondi adeguati per il servizio civile volontario
– agevolazioni fiscali per la nuova legge sull’impresa sociale
– rapida approvazione della nuova legge sulle donazioni
– rifinanziamento del fondo nazionale gestito rispettivamente dlal’osservatorio del volontariato e da quello dell’associazionismo di promozione sociale e infine un deciso incremento del fondo per la cooperazione internazionale.