+ DAI – VERSI: E’UN EMENDAMENTO ALLA FINANZIARIA

La Proposta di Legge n. 3459 si è infatti trasformata in un emendamento alla Finanziaria 2005. Presentato dagli onorevoli Giorgio Jannone e Giorgio Benvenuto (primi firmatari della proposta di legge) l’emendamento è stato accolto all’unanimità dalla Commissione Finanze alla Camera nella seduta del 20 ottobre.

Gli articoli proposti dalla campagna “+ Dai – Versi” entreranno a far parte della legge di Bilancio.
Al cui comma 29 dell’art. 36 andrebbero quindi aggiunti i 9 paragrafi (dal 29-bis al 29 decies) che riassumono i principi della proposta di legge il cui passaggio fondamentale cita: “Le liberalità in denaro o in natura erogate (…) in favore di associazioni e altre organizzazioni non lucrative (…) sono deducibili dal reddito complessivo del soggetto erogatore nel limite del venti per cento del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 100.000 euro l¹anno“.

E’ evidente che l’inserimento dell’emendamento nella Finanziaria 2005 accorcerebbe notevolmente l’iter di approvazione della “+ Dai – Versi”.

Questo è l’augurio dei promotori, del Forum del Terzo Settore, del Summit della Solidarietà e del Comitato Editoriale di Vita che hanno elaborato la proposta di legge, così come di un ampio schieramento trasversale di deputati.

Tra di essi gli oltre 260 parlamentari aderenti all’Intergruppo Parlamentare per la Sussidiarietà che hanno affermato il loro pieno appoggio alla proposta di legge ed al suo iter.