“UN INCONTRO INCONSISTENTE ED INUTILE” “SIAMO CONTRARI AL 5 PER MILLE PER IL NON PROFIT“

Un incontro inconsistente ed inutile” questo il commento di Edoardo Patriarca, portavoce del Forum del Terzo Settore al termine dell’incontro con il Governo per la presentazione della Legge Finanziaria 2006.
Non ci sono stati forniti dati né alcun elemento concreto in base al quale poter emettere un giudizio sulla manovra finanziaria che il Governo intende attuare.
Abbiamo espresso – prosegue Patriarca la nostra contrarietà all’ipotesi del 5 per mille per il non profit: una proposta fatta in più occasioni dal Ministro Tremonti e da noi sempre respinta per la farraginosità dello strumento che si metterebbe in atto, tra l’altro in concorrenza con l’8 per mille già esistente“.
Una proposta che, in questo quadro di difficoltà economica, sembrerebbe voler dare al terzo settore una funzione di supplenza rispetto alle politiche locali che devono invece essere integrate e concertate con le amministrazioni”.
Abbiamo richiesto – afferma Patriarca un impegno più consistente nei confronti della Legge “più dai meno versi” ed il sostegno fiscale all’impresa sociale, nonché l’utilizzo della parte dell’8 per mille di spettanza statale (di cui la Finanziaria 2004 ha invece impegnato per il successivo triennio l’80% come finanziamento per la sicurezza) per progetti d’innovazione e sperimentazione di terzo settore a livello locale, nella prospettiva indicata dalla legge 328/2000“.
Per emettere un qualche giudizio sulla Legge Finanziaria 2006 attendiamo il testo definitivo previsto per domani. L’auspicio è che la notte porti consiglio“.
Unico tenue segnale di apertura – conclude Patriarca da parte del sottosegretario Baldassarri per il reperimento dei 500 milioni per il Fondo nazionale per le politiche sociali che devono ancora essere assegnati per il corrente anno“.

Roma 28 settembre 2005
com stampa 46/05