“Diritto alla comunicazione e alla conoscenza: beni pubblici per innovare il welfare”

I temi affrontati dal documento – appello “Diritto alla comunicazione e alla conoscenza: beni pubblici per innovare il welfare” saranno oggetto di un Convegno che si terrà martedì 29 novembre (ore 10.00-13.00) presso la Biblioteca del Cnel.

Il Convegno sarà aperto da un saluto del vicePresidente del Cnel Prof. Giuseppe Acocella ed introdotto da Edoardo Patriarca Portavoce del Forum del Terzo Settore.
Le conclusioni sono affidate all’On. Paolo Gentiloni, Presidente Commissione Parlamentare per l’Indirizzo e la Vigilanza dei Servizi Radiotelevisivi.
Ad oggi, tra coloro che hanno dato la loro adesione e disponibilità a partecipare indichiamo:

  • Mario Morcellini Direttore Dipartimento Sociologia e Comunicazione La Sapienza
  • Paolo Serventi Longhi Segretario FNSI
  • Roberto Natale Segretario Usigrai
  • Andrea Pancani Giornalista La7
  • Alessandro Zaccuri Giornalista Sat2000 (il Grande talk)
  • Giovanni Anversa Giornalista Rai
  • Piero Damosso Giornalista Rai tg1
  • Giovanna Rossiello Giornalista Rai tg1
  • Lelio Grassucci Presidente Media Non profit
  • Presidenti e rappresentanti delle associazioni aderenti.
  • Parlamentari
    modera: Ivano Maiorella, Responsabile Gruppo Comunicazione del Forum del Terzo Settore.

    Il documento-appello da cui trae spunto il Convegno è stato realizzato da Terza.com l’Osservatorio sulla comunicazione sociale e l’editoria del Terzo settore creato dal Forum permanente del Terzo settore e dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Roma “La Sapienza”.

    Molti Presidenti e rappresentanti delle Associazioni, giornalisti, personalità e semplici cittadini hanno sottoscritto il documento a riprova di quanto i temi del pluralismo, dell’accesso e della libertà d’informazione siano sentiti. Ricordiamo, tra i vari temi: un sistema multimediale aperto e pluralistico, Rai “servizio pubblico” indipendente e di qualità, diritto di accesso alla rete per tutti, un sistema editoriale con “pari opportunità” anche per l’editoria non profit, diffusione dei saperi e delle conoscenze.

    Per sottoscrivere l’appello (nel sito www.forumterzosettore.it) è sufficiente inviare una mail a: forum@forumterzosettore.it.

    Roma 23 novembre 2005
    comunicato stampa 58/05