Conclusa la seconda edizione del Progetto Bonelli

Si è concluso con l’assegnazione degli stage per 20 giovani la seconda edizione del progetto intitolato a Giorgio Bonelli per quarant’anni capo ufficio stampa delle Acli, decano del giornalismo associativo, sindacalista impegnato, tra i promotori della riforma dell’accesso alla professione giornalistica, scomparso nel dicembre del 2003.

Il gruppo comunicazione del Forum del Terzo Settore, tramite il progetto, ha voluto rendere omaggio a un maestro di comunicazione sociale e offrire una reale opportunità di formazione sul campo per chi cerca lavoro, o di aggiornamento per chi, come i giornalisti, è già inserito nell’ambito della comunicazione.

In questa seconda edizione hanno risposto al bando 640 giovani da tutta Italia distinti nelle tre diverse categorie: giornalisti, laureati e laureandi delle facoltà di Scienze della Comunicazione.

Per loro si è aperta la possibilità di fare una esperienza nelle diverse strutture di comunicazione delle associazioni, imparando sul campo cosa sia la comunicazione sociale, come si gestisce un ufficio stampa, un evento, come si lavora in una redazione.

Ai giornalisti e ai laureati il progetto offre una borsa di studio, mentre agli studenti, in accordo con alcune università italiane, viene offerta la possibilità di accumulare crediti formativi.

Il progetto è realizzato insieme a Asr (Associazione Stampa romana), alla Facoltà di Scienze della Comunicazione Università La Sapienza di Roma, alla FNSI (Federazione Nazionale Stampa Italiana), all’Ordine dei giornalisti, all’Ucsi (unione cattolica stampa italiana), e all’Usigrai (sindacato dei giornalisti Rai); con la collaborazione dell’Agenda del giornalista, dell’INPGI (Istituto Nazionale Previdenza Giornalisti “Giovanni Amendola”) e con il contributo di ARCA-Enel.