Il Forum del Terzo Settore ha incontrato Walter Veltroni

Stabilizzare con una legge il 5 per mille”. Questa una delle importanti affermazioni fatte da Walter Veltroni, candidato premier per il Partito Democratico, nel corso dell’incontro pubblico con il Forum del Terzo Settore tenutosi ieri a Bari e realizzato in collaborazione con il Forum del Terzo Settore Puglia.

Come già accaduto con i candidati premier Pierferdinando Casini e Fausto Bertinotti occasione per l’incontro è stata la presentazione del documento “Impegnati per l’Italia”, con le proposte che il Forum del Terzo Settore ha elaborato per le Elezioni Politiche 2008.

“Questo documento – ha affermato Vilma Mazzocco – è la nostra dichiarazione attiva d’impegno per il Paese. Le nostre organizzazioni sono impegnate a dare risposte concrete ai bisogni evolventi, gestiscono le emergenze senza perdere progettualità costruiscono democrazia partecipativa su larga scala e su diversa scala. Chiediamo che il Forum del Terzo Settore sia presente a tutti i tavoli afferenti le politiche di sviluppo e non solo quelli del welfare, per poter contribuire ad una nuova fase costitutiva del Paese”.

E’ stata poi la volta di Maria Guidotti che illustrando i temi e le proposte contenute nel documento ha rimarcato “Il Forum del Terzo Settore è una parte sociale riconosciuta che non è stata considerata tale dal Governo passato. Ci auguriamo che ciò non accada con il Governo futuro”.

“Con le organizzazioni del Forum del Terzo Settore riprendiamo il filo di un discorso mai interrotto” ha affermato Walter Veltroni facendo riferimento alla positiva e pluriennale esperienza comune avuta nella Capitale. Ed ha aggiunto “Non siamo qui per farci promesse ma per continuare un cammino già avviato. Parliamo lo stesso linguaggio. Le vostre affermazioni, così come le vostre proposte e richieste sono quelle in cui mi riconosco”.

“Avete ragione – ha sottolineato – quando affermate di essere soggetto che deve essere ascoltato”.

Veltroni si è dichiarato in totale sintonia con le proposte avanzate dal Forum del Terzo Settore: dalla rivisitazione della Legge per il Volontariato (266/90) a quella sulla cooperazione internazionale; dai temi legati all’educazione permanente a quelli dello sport di cittadinanza, alla cultura diffusa e allo sviluppo sostenibile.

“Il principio di sussidiarietà – ha affermato Veltroni – è la chiave per tenere insieme una società moderna: ritengo anzi che lo Stato dovrebbe sempre più ritirarsi dalla gestione diretta favorendo il tessuto e l’operato della società civile organizzata”.

com. stampa 12/08
Roma, 24 aprile 2008