FTS EMILIA ROMAGNA – in campo contro la Manovra

“Il Governo rischia di affossare le conquiste della 328”. Il Forum Terzo Settore Emilia Romagna scende in campo contro la Manovra

Il Forum Terzo Settore Emilia Romagna esprime grave preoccupazione per la Manovra Economica tuttora in esame. Dopo la grande manifestazione contro i tagli al welfare, che lo scorso 23 giugno aveva mobilitato migliaia di cittadini, famiglie e organizzazioni della società civile, il Forum scende di nuovo  in campo per dire “no” a una Finanziaria profondamente iniqua, che rischia di colpire ancora una volta i cittadini più deboli  e gravati dalla crisi.

“La nuova finanziaria aggrava ulteriormente una situazione già fortemente iniqua – sottolinea Giovanni Melli, Portavoce del Forum Terzo Settore Emilia Romagna – Sia perché colpisce ancora gli Enti Locali, con conseguenti ricadute sui servizi e sulla spesa sociale dei territori, sia perché è profondamente sperequativa nel prelievo delle risorse. Ancora una volta rischiano di essere i più deboli a pagare le conseguenze di questa crisi”.

Ma c’è di più. Le recenti Manovre economiche e le politiche del Governo rischiano di affossare definitivamente i principi della 328, Legge Quadro frutto di una grande stagione di partecipazione democratica, che vide protagonisti amministratori locali, volontariato, cooperazione sociale, associazionismo e terzo settore.  “La 328 – prosegue Giovanni Melli – è portatrice di una cultura del benessere della persona, fondato sull’equità di diritti e sulla capacità della comunità di prendersi cura dei più fragili, mobilitando risorse originali ed aggiuntive proprie dei cittadini, delle famiglie, della società civile organizzata. Oggi, anni di impegno e di conquiste rischiano di essere cancellati con disinvolta superficialità in nome di una cultura basata non sui diritti, ma sulla carità, non sulla partecipazione, ma su una superficiale filantropia”.

“Non può esistere  una cultura del dono sganciata dalla promozione dei  diritti sociali fondamentali dei cittadini. – continua Melli – Per il terzo settore, e per il volontariato in particolare, il primo vero atto di solidarietà non è esaltare la beneficienza, ma pagare le tasse”.  Perché le tasse, come affermò, non senza polemiche, lo scomparso Ministro Padoa Schioppa, “sono una cosa bellissima, un modo civilissimo di contribuire tutti insieme a beni indispensabili quali istruzione, sicurezza, ambiente e salute”.

Per questo il Forum Emilia Romagna è pronto a lottare, accanto a Regione, Enti Locali, Sindacati, perché nell’iter parlamentare la Manovra venga modificata e a mobilitarsi per costruire insieme una nuova stagione del welfare, dei diritti e della solidarietà sociale.

 

Per informazioni
Forum Terzo Settore Emilia Romagna
via Riva di Reno 75/3°, Bologna
tel. 051/296.09.23
info@terzosettoreemiliaromagna.it
www.terzosettoreemiliaromagna.it