FEDERCONSUMATORI – MANOVRA: NESSUNA ACCELERAZIONE DEI TEMPI PER QUESTA MANOVRA INIQUA E DEPRESSIVA, CHE COSTERA’ 2.031 EURO A FAMIGLIA

Comunicato Stampa
8 settembre 2011
 
.
 
Il nostro giudizio su questa manovra iniqua, sbagliata e depressiva rimane del tutto negativo.
La consideriamo un vero e proprio attentato all’economia del nostro Paese, in quanto, a regime, comporterà una perdita di 2.031 Euro annui a famiglia.
A pagare tali cifre saranno i soliti noti, vale a dire le famiglie a reddito fisso e i pensionati. Tutto ciò non farà altro che aumentare il malessere delle famiglie, che inciderà sull’intera economia determinando ulteriori contrazioni dei consumi, nonché della stessa produzione industriale e dei servizi.
Oltretutto, questa manovra non contiene nemmeno l’ombra di investimenti per il rilancio di un’economia assolutamente depressa.
“Alla luce di tutte queste motivazioni noi siamo assolutamente contrari ad ogni tentativo di accelerazione dei tempi di approvazione di questa manovra, così com’è.” – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef.
Anche se comprendiamo la necessità di una manovra economica che faccia tornare i conti del nostro Paese, il problema sta tutto nei contenuti di questa manovra.
Sono necessari tempi “supplementari”, per apportare modifiche indispensabili, che agiscano su patrimoni, rendite ed evasione fiscale.
In assenza di ciò diamo giudizi positivi a qualsiasi operatività di contrasto pacifico che venisse messa in campo.