La Cooperazione Internazionale dell’Italia: una risorsa da valorizzare, modernizzare, rilanciare

Associazione ONG Italiane, CINI e LINK 2007
                                 

 In collaborazione con
Forum Nazionale del Terzo Settore

   Sbilanciamoci!
 
OICS – Osservatorio Interregionale Cooperazione Sviluppo

Invitano alla Conferenza

La Cooperazione Internazionale dell’Italia:
una risorsa da valorizzare, modernizzare, rilanciare

1 MARZO 2012, ore 09.00 – 13.30
Sala delle Colonne, Camera dei Deputati
Via Poli, 19 – Roma

Sono stati invitati a partecipare alla Conferenza tutti gli attori della Cooperazione: le altre realtà e reti del terzo settore, le Istituzioni, il Parlamento, il Governo, il settore privato, il mondo accademico e i media.

Il CINI sostiene con convinzione la decisione del governo Monti di nominare un Ministro dedicato alla Cooperazione Internazionale. E’ una scelta lungimirante, in linea con una visione dei rapporti internazionali condivisa dalla maggior parte dei paesi OCSE. Si tratta di una importante opportunità da cogliere per contribuire a rilanciare il profilo dell’Italia sul piano internazionale. Tuttavia, a due mesi dalla formazione del Governo, le modifiche normative necessarie a rendere effettivi i poteri del Ministro non sono state adottate.

Il CINI sollecita nuovamente il Governo ad agire coerentemente e a prendere i provvedimenti necessari affinché in tempi rapidi siano attribuite le opportune competenze al Ministro della Cooperazione Internazionale, per dare al Paese un effettivo strumento di politica internazionale. Il CINI invita inoltre il Parlamento a riavviare il percorso legislativo che porti ad una riforma organica e complessiva del sistema di cooperazione dell’Italia. Per rilanciare il dibattito su questo tema il CINI organizza il 1 Marzo 2012 a Roma, la Conferenza “La Cooperazione Internazionale dell’Italia: una risorsa da valorizzare,  modernizzare, rilanciare”.

Per poter accedere alla sala è necessario iscriversi entro il 28 febbraio inviando una mail a: segreteria.cini@cininet.org

E’ inoltre richiesto un documento d’identità e per gli uomini l’uso di giacca e cravatta.

Per il programma e maggiori informazioni clicca qui