Speciale sui 15 anni del Forum del Terzo Settore

Nel mese di giugno 1997, esattamente 15 anni fa, un sostanzioso gruppo di realtà di terzo settore dava vita, formalmente, al “Forum permanente del Terzo Settore”. Il percorso di costituzione del Forum aveva già preso le mosse nel 1994, con “La solidarietà non è un lusso”, prima manifestazione nazionale del terzo settore, e poi, nell’anno successivo, con la redazione di “Per un Manifesto del Terzo Settore”. Sempre nel 1997 si avviava nel Paese e nel Parlamento il percorso per esplicitare nella Costituzione Italiana il principio di sussidiarietà.
 
Il 28 giugno, in occasione dei suoi 15 anni di vita il Forum Nazionale del Terzo Settore ha organizzato a Roma il convegno “Non ci salveranno i mercati. Equità, responsabilità e solidarietà per un altro sviluppo”.
 
In un momento di forte crisi, economica, sociale e culturale, in cui  governo e forze politiche, non solo in Italia ma in tutta l’Unione Europea, hanno puntato con decisione alla sola riduzione della spesa pubblica, senza l’ambizione e il coraggio di prospettare una vera uscita dai problemi, il Forum del Terzo Settore ha voluto indicare le sue proposte per uscire dalla crisi, attraverso un momento di assunzione solidale di responsabilità, e in confronto con le istituzioni (tra cui il Ministro per la Coesione Territoriale, Fabrizio Barca, e la Coordinatrice della Commissione politiche sociali della Conferenza delle Regioni, Lorena Rambaudi).

Il Forum del Terzo Settore infatti, che da sempre cerca di dare il suo contributo alla coesione sociale del Paese, a partire dalle risorse che i territori sono in grado di esprimere (tanto più se adeguatamente sostenuti e valorizzati), ha chiesto che venga invertita la rotta e non si guardi più solo ai mercati per la crescita del Paese, ma a un nuovo modello di sviluppo equo, sostenibile, fondato sul principio della sussidiarietà, della solidarietà, sulla crescita qualitativa piuttosto che quantitativa, ancorato ai territori, fondato sulla responsabilità diffusa di istituzioni, imprese e cittadini. Un modello che il Forum afferma di saper garantire e in cui il welfare non venga più considerato un costo da tagliare nei tempi di crisi, ma una delle grandi finalità dello Stato.

 

In allegato i materiali del Convegno: 

– Programma del convegno

– Appello del Forum del terzo Settore a Governo e Istituzioni 

– Intervento di Gregiorio Arena: “Il Terzo settore e la tenuta della democrazia in Italia”

– Documenti storici del Forum del Terzo Settore

– Intervista al Portavoce del Forum, Andrea Olivero, ai microfoni di Radio Articolo1 – Speciale Ellessse, lo spazio della società civile (26 giugno 2012)

– Comunicati stampa: 

     28 giugno 2012 – Il Forum a governo e istituzioni: un nuovo modello di sviluppo e’ possibile
     27 giugno 2012 – 15 anni con il Forum Nazinale del Terzo Settore