MO.VI – LA SPENDING REVIEW NON TAGLI LA SOLIDARIETÀ E LA SUSSIDIARIETÀ

Il MoVI, insieme al Forum Nazionale del Terzo Settore e alla ConVOL, esprime preoccupazione e condanna della scelta operata dal Governo di sopprimere osservatori e tavoli di concertazione e partecipazione previsti dalle normative nazionali. In nome del risparmio si cancellano gli strumenti frutto di anni di costruzione partecipata di politiche sociali utili al nostro paese.

Nonostante sia stato promesso da parte del Governo un emendamento per salvare i due Osservatori del Volontariato e della Promozione Sociale, non crediamo comunque più opportuno proseguire con l’organizzazione della VI Conferenza Governativa del Volontariato dell’Aquila in calendario per il prossimo autunno. Riteniamo poco utile un confronto sul futuro del volontariato con questo Governo Tecnico, a pochi mesi dalla scadenza del suo mandato, mentre ci sembra più opportuno rinviare la Conferenza per aprire il confronto e il dialogo con il futuro nuovo Governo.

Siamo preoccupati di una politica di risparmio che invece di individuare in maniera puntuale sprechi e inefficienze, come è stato fatto in altri paesi Europei, taglia in maniera lineare e trasversale servizi di primaria importanza e strumenti di sussidiarietà, mettendo sempre più in affanno il sistema di welfare del nostro paese e rischiando di spingere verso la marginalità ampie fasce della popolazione che devono essere invece incentivate e sostenute come risorsa per lo sviluppo del Paese.

Il Presidente Nazionale del MoVI

Franco Bagnarol