“A TORINO, CON IL SUD“. SEMINARIO INTERREGIONALE FQTS

FQTS, il progetto di formazione rivolto ai futuri quadri del terzo settore meridionale, si sposta, per il suo seminario interregionale, a Torino.

Alla base di questa scelta c’è la sfida che la buona pratica realizzata dal progetto in questi anni possa‘attecchire’anche al Nord e coinvolgere nuove regioni.

Il prossimo appuntamento si svolgerà quindi a Torino dal 28 al 30 settembre all’interno dell’evento organizzato dalla Fondazione con il Sud per il suo sesto anniversario. 

Domenica 30 settembre, in appendice alla manifestazione di Fondazione con il Sud, FQTS promuove il seminario con i rappresentanti del Terzo Settore Italiano sul tema: “La Formazione quadri del Terzo settore è una questione italiana?”


In allegato il programma

Per leggere il comunicato stampa clicca qui

_____________________________________________________________________

A TORINO CON IL SUD’COME SEGUIRE I LAVORI IN DIRETTA STREAMING TV

 
28 e 29 settembre 2012 – Torino, piazza dei mestieri Attraverso una finestra in streaming tv, realizzata in collaborazione con Giornale Radio Sociale, sarà possibile seguire in diretta da Torino le relazioni, i commenti e le interviste.
 
La diretta verrà trasmessa dai siti www.conilsud.it , www.giornaleradiosociale.it .
 
Le associazioni e le organizzazioni che intendono trasmettere la diretta dal proprio sito, troveranno le informazioni necessarie sul sito www.conilsud.it
 
Il via alle trasmissioni verrà dato alle ore 15.00 di venerdì 28 settembre, con i saluti di apertura e, a seguire, gli interventi di Carlo Borgomeo, presidente Fondazione CON il SUD, Andrea Olivero, portavoce Forum Terzo Settore, Luigi Ciotti, presidente di Libera, Gregorio Arena, Università di Trento e presidente Labsus e Giuseppe Cotturri, Università di Bari nell’intervento “Dall’esperienza del terzo settore una nuova politica di fiducia e coesione sociale oltre la crisi
 
Alle 17.15 verrà trasmesso in diretta il seminario di approfondimento: “Fare comunità educante: la sfida per crescere” (dove è previsto, tra gli altri, l’intervento di Marco Rossi-Doria, sottosegretario all’Istruzione) e proseguirà sino alle 19.30 con i collegamenti dal seminario “Da beni confiscati a beni comuni“.
 
La diretta streaming tv riprenderà alle ore 10 di sabato 29 settembre con l’incontro “Sei anni con il Sud” dedicato al racconto e alla condivisione delle esperienze promosse dalla Fondazione CON IL SUD insieme al mondo del terzo settore. Tra gli interventi si segnalano quelli di Piero Fassino, sindaco di Torino e Fabrizio Barca, ministro per la coesione territoriale. La diretta terminerà alle ore 12.30 per riprendere alle ore 16 con il seminario sulla comunicazione sociale e media civici “Comunicare per cambiare” e per seguire i due gruppi di lavoro previsti: “Fare comunità in un sistema di welfare condiviso” e “Politica, economia, finanza, partecipazione: con chi e come uscire dalla crisi“.
 
Si alterneranno interventi ed interviste a docenti universitari, giornalisti, rappresentanti delle Fondazioni e delle istituzioni locali. La diretta terminerà alle 19.30 di sabato 29 settembre con interviste ai partecipanti.
 
E’possibile trasmettere la diretta anche dai siti delle vostre associazioni utilizzando l’embed code di seguito per incorporare nei siti delle vostre associazioni la diretta streaming della due giorni di Torino

________________________________________________________________________

IL PROGETTO FTQS
La Formazione dei Quadri del Terzo Settore,  linea di intervento strategica della Fondazione con Il Sud, vede come promotori il Forum del Terzo Settore; la Consulta del Volontariato presso il Forum del Terzo Settore; la Conferenza Permanente delle Associazioni, Federazioni e Reti di Volontariato (ConVol); Il Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato (CSVnet).


FQTS 2012- ADI 610- è la continuazione e l’evoluzione di due precedenti esperienze già finanziata dalla Fondazione con il Sud. Intende investire sulla formazione e sull’aggiornamento delle competenze organizzative, gestionali e relazionali di manager e di quadri dirigenziali del mondo del Terzo Settore, ma anche di soggetti sociali ed economici del territorio nonché delle istituzioni locali.
L’intervento consiste nell’implementazione di un sistema integrato di azioni che prevede attività di ricerca e analisi dei fabbisogni, percorsi di formazione regionali, sperimentazioni di reti di intervento su obiettivi di sviluppo, orientamento alle risorse e alle opportunità del territorio, promozione e diffusione.
L’intervento formativo nelle sei regioni del Meridione, intende coinvolgere circa 160 partecipanti nella formazione annuale delle attività laboratoriali,  tutti i partecipanti alle due precedenti edizioni nella formazione continua e altre centinaia di soggetti di terzo settore, del privato sociale e profit, della pubblica amministrazione e dei corpi intermedi nelle agorà regionali ed inter-regionali. Sarà quindi articolato su due livelli: regionale ed interregionale che si articoleranno su tre linee formative: le Agorà, i Laboratori di ricerc-azione, progettazione partecipata, comunicazione sociale e la creazione di una comunità di pratica con l’obiettivo di: 

·        Incrementare e migliorare le capacità di relazione, partecipazione, proposizione e negoziazione nei processi sociali dalla fase della programmazione degli interventi,alla valutazione e verifica dei risultati, costruendo una cultura e pratica politica efficace delle organizzazioni di TS del Mezzogiorno;


·        Rafforzare le reti di cooperazione del TS anche dal punto di vista dello sviluppo economico e sociale, valorizzando le differenze tra Volontariato, APS e Cooperazione, promuovendone le complementarietà di ruolo e di progetto nell’ottica di costruire sperimentazioni economiche e sociali alternative e non dipendenti esclusivamente dal finanziamento pubblico, incrociando così anche la linea di intervento della Fondazione con il Sud relativa alle fondazioni di comunità.

·        Condividere e migliorare il patrimonio delle conoscenze, valutazioni ed elaborazioni comuni utili ad accrescere ed innovare l’azione del terzo settore meridionale per la cultura della legalità, lo sviluppo sostenibile ed autocentrato, il rafforzamento delle reti di welfare e le pratiche di governance tra istituzioni e terzo settore.