4 ottobre: giornata nazionale del diabete

 

Il 4 ottobre, in tutta Italia, viene celebrata la Giornata Nazionale del Diabete, istituita dalla FAND, l’Associazione Italiana Diabetici, per sensibilizzare ed informare l’opinione pubblica sui gravi rischi che questa patologia comporta.

Controllo della glicemia, della pressione arteriosa e distribuzione di materiale informativo nelle maggiori piazze italiane sono solo alcune delle numerose iniziative promosse dalla Fand in occasione di questa Giornata.

In Italia più di 2 milioni di persone soffrono di diabete, nel mondo i diabetici sono circa 180 milioni. La prevenzione e l’informazione sono le armi migliore per combattere la continua crescita dell’incidenza di questa patologia considerata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità una vera e propria epidemia.

“Ogni anno il numero delle persone compite da diabete aumenta in modo vertiginoso. Se nel 1985, nel mondo, ne soffrivano 30 milioni di persone, oggi ­ secondo quanto sottolineato ieri a Milano dal prof. Guido Pozza, Prorettore dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano – le cifre parlano di più di 180 milioni di diabetici, con previsioni di 225 milioni nel 2010. La prevalenza di Italia si aggira intorno al 3,5% circa 2 milioni di italiani) ma sono in molti a ritenere che il numero reale sia almeno il doppio, costituito da persone diabetiche, che però non sano di esserlo”.

All’aumento del numero dei diabetici è collegato anche un forte aumento della spesa sanitaria nazionale per questa malattia che supera la cifra di 20 miliardi di euro l’anno, con una media di più di 1.000 euro a paziente, cifra sicuramente compensata, tuttavia, dai consistenti risparmi che la gestione guidata della malattia viene a determinare (netta riduzione degli esami di laboratorio e dei ricoveri ospedalieri; abbattimento delle spese per la cura delle complicanze, le quali, da sole, assorbono i æ della spesa sanitaria per il diabete).

“L’obiettivo della Giornata ­ ha sottolineato Vera Buondonno, Presidente della Fand – è quindi quello di realizzare un’informazione dell’opinione pubblica sulla patologia diabetica, la diffusione di corrette abitudini di vita per sottolineare l’importanza della prevenzione e per far emergere il diabete sommerso, ma anche la rappresentanza assistenziale, morale, giuridica e sociale dei cittadini diabetici”.

E proprio quest’ultimo obiettivo è lo scopo fondamentale della Fand fin dalla sua costituzione, nel 1982. Infatti, nel 1987 è riuscita a far approvare la Legge 115, unica al mondo, riguardanti le “disposizioni per la prevenzione e la cura del diabete mellito”, poi inserita nel Piano sanitario Nazionale, ma la cui applicazione è, però, disuguale e frammentaria sul territorio, in quanto parzialmente annullata in molte regioni dalla nuova legge finanziaria.

L’elenco delle varie manifestazioni in programma per il 4 ottobre sono reperibili sul sito internet dell’associazione: 
www.fand.it

Con il patrocinio del Forum del Terzo Settore