ANTEAS – PRESENTAZIONE PRIMO BILANCIO SOCIALE

 

Comunicato stampa

19 aprile 2013

Presentazione del Primo Bilancio Sociale di Anteas Mercoledì 24 aprile, ore 10:30, presso la Fnp-Cisl, via Castelfidardo, 47, Roma

 

Frutto di un lavoro di indagine minuzioso, questo Bilancio Sociale fotografa per la prima volta l’ANTEAS, un’Associazione ormai radicata su tutto il territorio nazionale, con punte di eccellenza in Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Puglia e Campania. A.N.T.E.A.S. si rivela, esattamente come il suo

acronimo: un’Associazione “per tutte le età attive”. Infatti, nonostante la base associativa sia in larga parte composta da over 60, sempre più sta diventando importante la componente “giovane”, che si sta attivando a fianco degli anziani per avere un ruolo da protagonista.

Il Bilancio Sociale rivela un’Associazione in salute, composta da circa 600 associazioni di volontariato e di promozione sociale, con oltre 100.000 associati, quasi 20.000 volontari e circa 300.000 destinatari che fruiscono dei servizi Anteas,  soprattutto  socio-assistenziali e sanitari. I valori di Anteas sono il dono e la gratuità, che danno fondamento a una mission imperniata sulla difesa dei più fragili, dinanzi all’attuale crisi sociale e politica della società italiana.

Un’Associazione di volontariato che ha raggiunto ormai le grandi dimensioni, interagendo con tutte le istituzioni del territorio, in particolar modo con le amministrazioni locali e le Asl, ma anche con le altre organizzazioni del terzo settore, tanto che da quest’anno Anteas fa parte del Coordinamento nazionale del Forum del Terzo Settore. I numeri delle attività svolte sono

impressionanti: l’Anteas nel 2011 ha trasportato oltre 80.000 utenti in condizione di disagio, percorrendo circa 3.000.000 di chilometri; ha gestito

33 ambulatori che hanno erogato complessivamente 94.000 prestazioni. Le attività di volontariato effettuate hanno spaziato dalla vigilanza presso le scuole (oltre 230.00 ore all’anno), ai centri di ascolto (140.000 ore), dalle attività di accompagnamento sociale verso anziani, indigenti, disabili fisici o mentali (oltre 430.000 ore), fino alla formazione (50.000 ore erogate), ai percorsi della conservazione della memoria, al ballo e alle attività artistiche. Complessivamente Anteas, nel corso di un anno ha sviluppato 2,2 milioni di ore di volontariato, pari alla quantità di lavoro di 1.150 lavoratori a tempo pieno. Se quest’opera fosse retribuita, utilizzando come parametro il più basso livello del terziario, il costo complessivo per la comunità sarebbe pari a 35 milioni di Euro; cifra superiore al valore complessivo degli stanziamenti per le politiche della famiglia nel 2013.

La presentazione del Bilancio Sociale sarà preceduta da una breve introduzione da parte del presidente di Anteas, Arnaldo Chianese ed illustrata da chi ha elaborato il progetto.

Ai giornalisti sarà consegnata una copia del Bilancio Sociale.

comunicazione@anteasnazionale.it

Info: Tel. 06/44741001