Verso la costruzione di un istituto nazionale di contrasto alla povertà

Fonte: http://www.lavoro.gov.it/PrimoPiano/Pages/20130916_presentazione-relazione-povert%C3%A0.aspx 

E’stata presentata mercoledì 18 settembre a Roma, nella Sala Zuccari del Senato della Repubblica, alla presenza del Ministro Enrico Giovannini e del Viceministro Maria Cecilia Guerra, la relazione finale “Proposte per nuove misure di contrasto alla povertà“, elaborata dal gruppo di studio appositamente istituito presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali lo scorso mese di giugno.

Obiettivo della relazione, illustrata dal prof. Paolo Bosi dell’Università di Modena e Reggio Emilia e dal prof. Ugo Trivellato dell’Università di Padova, componenti del gruppo di lavoro, è quello di descrivere una nuova misura nazionale di contrasto alla povertà assoluta e all’esclusione sociale, il “Sostegno per l’inclusione attiva (SIA)“, che ancora non esiste nel nostro sistema e che rappresenta l’evoluzione naturale delle sperimentazioni già avviate con la Carta Acquisti.

Il SIA si caratterizza per l’universalità, il riferimento alle risorse economiche familiari e la previsione di un percorso di attivazione economica e sociale dei beneficiari, e ha l’obiettivo di permettere a tutti l’acquisto di un paniere di beni e servizi ritenuto decoroso sulla base degli stili di vita prevalenti.

Il Ministro Enrico Giovannini, nel corso del suo intervento, ha sottolineato che il SIA rappresenta una proposta “aperta”, che non è immediatamente operativa perché è importante che prima vengano compiute una serie di scelte. Per questo, ha aggiunto il Ministro, la nuova misura è stata aperta al dibattito pubblico e sarà presto posta all’attenzione del Parlamento, con l’obiettivo di inserirla nella prossima legge di stabilità.

In allegato:

Per scaricare la Relazione “Proposte per nuove misure di contrasto alla povertà” e la Sintesi per la stampa cliccare qui: http://www.lavoro.gov.it/PrimoPiano/Pages/20130916_presentazione-relazione-povert%C3%A0.aspx