Centro nazionale per il volontariato – Dalla certezza della pena alla certezza del recupero

A Rimini per discutere sull’alternativa al carcere. Con la Comunità Papa Giovanni XXIII, Cnv e Seac

RIMINI. “Dalla certezza della pena alla certezza del recupero”. E’ questo il titolo della tavola rotonda in programma a Rimini il 28 settembre 2013 (ore 10, Casa Madre del Perdono, Taverna di Montecolombo). L’evento – promosso dala Comunità Papa Giovanni XXIII, Seac e Centro nazionale per il volontariato – rappresenta una nuova tappa per proseguire il dialogo e l’incontro tra i responsabili delle associazioni di volontariato, del terzo settore e delle istituzioni sui temi delle misure carcerarie alternative alla pena.

Dopo l’appuntamento organizzato dal Cnv lo scorso 25 luglio a Roma presso la Camera dei Deputati (“Carcere, gestire l’alternativa. Istituzioni e terzo settore a confronto”), quella di Rimini si presenta come una giornata di approfondimento conoscitivo, confronto e dibattito sui progetti in corso e sulla realtà delle comunità di accoglienza che operano a sostegno dei detenuti e di tutte quante le marginalità.

“L’obiettivo dell’iniziativa è di elaborare fattive proposte che, partendo da esperienze concrete, possano essere offerte come buone prassi percorribili alle istituzioni e alle comunità locali per affrontare il tema dell’emergenza carceraria” spiegano i promotori della tavola rotonda.

All’incontro – nel quale saranno condivise le testimonianze di alcune comunità di accoglienza – parteciperanno fra gli altri Mauro Cavicchioli, Giorgio Pieri e Primo Lazzari (Comunità Papa Giovanni XXIII), Cosimo Maria Ferri (sottosegretario Ministero della giustizia), Edoardo Patriarca (Cnv), Luisa Prodi (Seac), Anna Pia Saccomandi (Conferenza nazionale volontariato e giustizia) e Francesco Soddu (Caritas). Sul sito centrovolontariato.net sono disponibili informazioni, programma e scheda di iscrizione.

Url diretto:
http://www.centrovolontariato.net/2013/09/carcere-la-certezza-del-recupero/