20 giugno – Giornata Mondiale del Rifugiato

UNHCR Central African Republic Crisis (foto UNHCR)
I rifugiati e sfollati nel mondo sono oltre 50 milioni secondo i dati raccolti da Global Trends, il Rapporto annuale dell’Unhcr, che si basa su dati raccolti da governi, organizzazioni non governative partner dell’Agenzia.

Secondo il Rapporto (scaricabile qui) alla fine del 2013 si contavano 51,2 milioni di migranti forzati, ben sei milioni in più rispetto ai 45,2 milioni del 2012, con un aumento del numero dei minori non accompagnati.

I rifugiati e sfollati nel mondo sono oltre 50 milioni secondo i dati raccolti da Global Trends, il Rapporto annuale dell’Unhcr, che si basa su dati raccolti da governi, organizzazioni non governative partner dell’Agenzia.

La Giornata è stata riconosciuta a livello mondiale nel 2001 per sensibilizzare l’opinione pubblica e riaffermare i valori sui quali sono basati gli accordi internazionali in materia di protezione dei rifugiati

Un dramma che così ogni 20 giugno diventa l’occasione per ricordare, al quale dire BASTA, per il quale fare qualcosa: Europa, Italia, singoli cittadini.

L’aumento è dovuto soprattutto alla guerra in Siria, ma casi importanti di esodi forzati si sono registrati anche in Africa (Repubblica Centrafricana e Sud Sudan)

_________
Segnaliamo sul tema il film: “Io sto con la sposa“. Tre registi hanno messo in scena un finto corteo nuziale per aiutare un gruppo di ragazzi siriani senza documenti a raggiungere la Svezia partendo da Milano: l’avventura è ora diventata un film. Ai microfoni del Giornale Radio Sociale lo sceneggiatore e regista Gabriele del Grande.