IID – La scuola italiana dà lezione di dono: al via il #DonoDay2016

Il dono entra nella scuola italiana, ma a fare lezione stavolta saranno i ragazzi. È stato il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) ad invitare oggi con una circolare tutte le scuole medie italiane di primo e secondo grado a partecipare all’edizione 2016 del video contest lanciato dall’Istituto Italiano della Donazione (IID).

Scalda così i motori il Giorno del Dono 2016 (#DonoDay2016) che culminerà con tre grandi eventi contestuali al 4 ottobre, data che il Parlamento italiano ha deciso di dedicare a questo valore prezioso per la società. Gli studenti saranno protagonisti anche per il 2016, dopo il successo della prima edizione del video contest “Donare, molto più di un semplice dare”. Fra i video prodotti dai ragazzi tre saranno i premiati il 4 ottobre nel corso di un grande evento che si terrà a Roma.

Vogliamo che siano i giovani i primi protagonisti del Giorno del Dono – afferma il Presidente dell’Istituto Italiano della Donazione Edoardo Patriarcae la collaborazione con il MIUR è il valore aggiunto di questo percorso che anche nel 2016 riproporrà il dono come valore centrale per una società sana”.

Nel 2015 sono state circa 40 le scuole che hanno partecipato, con altrettanti video in concorso e più di mille gli studenti coinvolti. Grande il coinvolgimento soprattutto degli Istituti del centro e sud Italia. Tre le scuole vincitrici:Premio Giuria Tecnicail Liceo linguistico “Alberico Gentili” di San Ginesio (Macerata) con il video “Sincronizzazione pezzi”, Premio IIDil Liceo classico “Giacomo Leopardi” (Recanati) con il video “La semplicità del donare” e Premio Giuria Popolarel’Istituto comprensivo “Lorenzo Milani” (Policoro) con il video ”Il cartone della tolleranza”. Tutti i video vincitori sono visibili sul sito IID cliccando qui.

Secondo i dati Istat sono circa 5 milioni le persone che donano tempo attraverso il volontariato e circa 5 miliardi le risorse economiche donate alle Organizzazioni Non Profit (ONP) affinché vengano impiegate nelle cause sostenute.

A sostenere il Giorno del Dono ci sono il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il quale ha affermato che “Il nostro Paese ha dato e continua a dare grandi testimonianze di gratuità e generosità.. (…)Donare può suscitare una speranza, può ricostruire legami, può diffondere quella fiducia che poi ritorna a beneficio di tutti. Il dono costruisce comunità, contrasta l’odio, semina serenità e pace” e il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, secondo la quale “Il dono è un valore fondamentale. (…) L’Istituto Italiano della Donazione, grazie al progetto del Giorno del Dono, ha saputo trasmettere la bellezza e l’importanza della pratica del donare, senza la quale la nostra Repubblica andrebbe via via sgretolandosi”.

Per #DonoDay2016 sono tante le novità: accanto al premio per le scuole verrà istituito insieme ad Anci un premioper quei Comuni che solleciteranno attivamente i territori ad aderire al Giorno del Dono 2016 attraverso iniziative concrete. A breve sarà disponibile anche un servizio di geo-localizzazione di Google creato appositamente per permettere a chiunque lo desideri di identificare la scuola o il comune che aderisce al progetto per seguire o partecipare attivamente alle iniziative di interesse.
Inoltre avranno un posto di rilievo le ONP, rivolgendo un’attenzione particolare ai soci IID.

Per l’edizione 2016 è già stato ottenuto il patrocinio di Anci e MIUR, oltre alla Media Partnership di Tg1-Fa la cosa giusta.

Stampa questo articolo