CNCA – Letteralmente respinti

 

Refugees_siria_2015COMUNICATO STAMPA

Letteralmente respinti  …. non possiamo che dirlo “a chiare lettere” pensando all’esodo delle persone che attraversano il Mediterraneo e che sperano nella protezione internazionale.
Ogni riferimento a persone, fatti e accadimenti è volutamente puntuale!

E dunque di questione migratoria, di “accogliere … alla lettera” e corridoi umanitari, di rapporto tra l’Europa e la Grecia (di lettere ad un’Unione Europea mai nata …), di geopolitica e Mediterraneo, di economia sociale e solidarietà che abbiamo visto rinascere nella crisi greca e di cosa invece vorremmo vedere morire… che parleremo giovedì 21 aprile a Firenze, in occasione della presentazione della Lettera da Atene e di Restare umani, per un’accoglienza diffusa, per la dignità delle persone migranti nelle comunità territoriali.

Da alcuni anni nel CNCA abbiamo scelto di svolgere i nostri incontri in luoghi simbolo delle questioni che ci stanno interpellando. Così ci siamo dati appuntamento in strutture confiscate alle mafie in Calabria, in Lombardia e in Campania, in un campo rom di Roma, al parlamento Europeo di Bruxelles, in una casa di reclusione e nel carcere minorile a Milano, in un centro sociale metropolitano, a Lampedusa e poi a Tunisi e infine ad Atene lo scorso ottobre.
Questo ‘metodo di lavoro’, pur parziale per la limitatezza delle esperienze, ci ha aperto nuove finestre su tensioni e questioni che incrociamo nel nostro agire quotidiano nei percorsi di accompagnamento a persone e situazioni fragili: dipendenze, carcere, migranti, salute mentale, infanzia e adolescenza in disagio, ecc. e ci ha consentito di incontrare persone e organizzazioni di base, ascoltando e dialogando con loro, contaminando e rimodellando orientamenti, connessioni e alleanze nell’ottica della cura dei processi che ridanno voce ai diritti e forza a situazioni sociali affaticate, rilanciando dentro e fuori CNCA mediante un breve testo, una “lettera” (cf Lettera da Lampedusa, Lettera da Tunsi), gli spunti e le provocazioni al cambiamento che abbiamo raccolto con la presenza in quel luogo.

Vi aspettiamo dunque giovedì 21 aprile a Firenze in via Cavour 4, presso l’auditorium del Consiglio della Regione Toscana, dalle 17 alle 19,30.

Armando Zappolini

Presidente Cnca

 

PROGRAMMA

Intervengono:

–          Armando Zappolini, Presidente Cnca
–          Filippo Miraglia, Vice Presidente Nazionale ARCI
–          Alessio Mugelli, Comunità S. Egidio
–          Luigi Corvo, Università di Roma Tor Vergata
–          Tommaso Fattori, Regione Toscana, Commissione istituzionale politiche europee e affari internazionali

Stampa questo articolo