FTS Liguria – Nuove nomine nel terzo settore ligure

Basso e RegazzoniIl neo Portavoce Claudio Regazzoni: “Proseguire il cammino, rafforzando il ruolo propositivo e di elaborazione di idee del Terzo Settore, rendendo più esplicito quanto si fa, oltre che per l’ambito socio-sanitario, anche per l’ambiente, l’educazione e la cultura, lo sport e il tempo liberato, l’economia sociale.

Genova, 11maggio 2016 – Claudio Regazzoni è il nuovo Portavoce del Forum ligure del Terzo Settore. 69 anni, una esperienza associativa maturata nell’AUSER, è animatore di molteplici esperienze nel volontariato e nell’associazionismo di promozione sociale.
Regazzoni avrà la collaborazione del nuovo Comitato di Coordinamento composto da:
Balzini Valerio – FEDERSOLIDARIETA’ Liguria; Frega Sandro – LEGACOOPSOCIALI Liguria; Fui Daniele – AVIS Liguria; Giuliano Rosario – CDO Liguria (Tesoriere); Massa Walter – ARCI LIGURIA; Mortara Alberto – FIOPSD Liguria; Pesce Tiziano – UISP Liguria; Rivano Andrea – ANSPI Liguria; Scarrone Ileana – AUSER FILO D’ARGENTO Liguria.

L’Assemblea Congressuale del 9 maggio ha eletto anche il nuovo Consiglio Regionale, composto da: Giuliana Amelotti (UNPLI Liguria), Arturo Asti (AISM Liguria), Valerio Balzini (Federsolidarietà Liguria), Enrico Bet (AGESCI Liguria), Pietro Civello (AGCI Liguria), Giorgio Colombo (AVOLiguria), Alessandro Frega (LegaCoop Sociali Liguria), Daniele Fui (AVIS Liguria), Rosario Giuliano (CDO Liguria), Santo Grammatico (LEGAMBIENTE Liguria), Walter Massa (ARCI Liguria), Alberto Mortara (FIOPSD Liguria), Yuri Pertichini (ARCIRAGAZZI Liguria), Tiziano Pesce (UISP Liguria), Elisabetta Profumo (LegaCoop Sociali Liguria), Claudio Regazzoni (AUSER aps), Lorenzo Risso (ANPAS Liguria), Andrea Rivano (ANSPI Liguria), Enrico Sabatini (ANTEAS Liguria), Ileana Scarrone (AUSER Liguria), Lorenzo Tassi (Federsolidarietà Liguria).

Nella sua relazione, il Portavoce uscente Claudio Basso ha illustrato l’impegno che ha segnato gli ultimi anni del terzo settore, nel solco della più generale maturazione che, a partire dagli ultimi anni ’90, ha portato il Forum ligure del Terzo Settore a raggiungere significativi risultati di adesioni e di rapporti istituzionali.
Alla conclusione del mandato triennale 2013 – 2016 è stata redatta una sintetica descrizione del lavoro fatto in un “Bilancio di mandato del triennio 2013 – 2016”.
“E’ il frutto di un lavoro collettivo – ha sottolineato Basso – che potete scaricare dal sito e che potrete giudicare quanto sia apprezzabile, pur nelle difficoltà note e nelle fatiche che un impegno nel FTS comporta, impegno che spesso deve essere aggiunto ad altri gravosi e importanti impegni nella propria organizzazione.
In questi anni ho incontrato ed apprezzato persone e organizzazioni, ho fatto esperienze concrete, ho vissuto emozioni che mi hanno arricchito al di là di quanto meritassi: di tutto questo desidero ringraziarvi tutti, uno ad uno”
In particolare, sono stati messi in evidenza gli incontri tematici, i seminari di approfondimento, le iniziative regionali e territoriali che hanno portato alla diffusione dei contenuti della LR 42/12 “Testo Unico delle norme sul Terzo Settore”, l’avvio di importanti “Patti disussidiarietà” (per gli anziani, per le pene alternative al carcere, per i giovani in servizio civile, a Sori, a Genova) “basati – ha detto ancora Basso – sul riconoscimento della funzione pubblica del non profit”.

Nell’ottobre 2013 infatti il FTS Ligure è stato riconosciuto come Organismo Associativo Unitario di Rappresentanza del terzo settore. Di seguito, nel 2014, sono stati riconosciuti anche i cinque FTS Territoriali di Imperia, Savona, Genova, Tigullio, La Spezia. “Dobbiamo essere orgogliosi e fieri di tale riconoscimento – ha detto Basso – Esso deriva infatti dal fatto che l’Ente Pubblico considera le attività che svolgiamo come cittadini associati e organizzati di “interesse pubblico” e svolgendole assolviamo una “funzione pubblica”.
In questo senso abbiamo anticipato alcune impostazioni del disegno di riforma nazionale del terzo settore in corso di approvazione (speriamo entro giugno 2016) e questo ci è stato riconosciuto in varie sedi, a partire dal FTS Nazionale, con cui abbiamo sviluppato e rafforzato interessanti sinergie”.

Nel Forum ligure sono stati eletti anche il Collegio dei Revisori, composto da Gianvittorio Battaglia (AGESCI Liguria), Alberto Brusacà (UISP Liguria), Fabio Naldoni (ANSPI Liguria), e il Comitato dei garanti, composto da Antonio Cucco(FISH Liguria), Umberto Marciasini (AUSER Liguria), Olindo Repetto (ARCILiguria).

Nel suo primo intervento, il neo Portavoce eletto per il triennio 2016-2019 Regazzoni ha detto che “Occorre proseguire questo cammino, rafforzando il ruolo propositivo e di elaborazione di idee del Terzo Settore con regole di rappresentanza e di rappresentatività che effettivamente rendano conto delle molteplici esperienze associative dei cittadini attivi, rendendo più esplicito quanto si fa, nel terzo settore, oltre che per l’ambito socio-sanitario, anche per l’ambiente, l’educazione e la cultura,lo sport e il tempo libero, l’economia sociale.
“Dovremo farlo – ha proseguito Regazzoni –oltre che per la funzione pubblica che già stiamo svolgendo nelle comunità locali, anche per favorire l’inclusione di altri soggetti associativi che vogliano unire le proprie energie e le proprie attività per avere più forza nella definizione delle politiche sul nostro territorio e per realizzare il welfare di comunità”.

IL FORUM DEL TERZO SETTORE IN LIGURIA
Il Forumligure del Terzo Settore è un’Associazione di rappresentanza di Associazioni, di Organizzazioni di Volontariato, di Cooperative Sociali, di Enti, Fondazioni e Onlus (il cosiddetto non profit) che hanno sottoscritto un patto associativo regionale, nell’ottica di promuovere e sostenere i valori e le iniziative di interesse generale, nei territori, nelle comunità, a tutti i livelli istituzionali e associativi. Il Forum ligure del Terzo Settore è stato costituito nel 2001 ed è l’articolazione regionale del Forum nazionale.
Aderiscono alForum Ligure 31 Organizzazioni, che, nei diversi ambiti di attività,rappresentano:
280 Cooperative Sociali con circa 7.000 lavoratori dipendenti; 2.750Organizzazioni di Volontariato, con oltre 20.000 volontari aderenti; 4.600 Circoli e Società di Promozione Sociale e Sportiva, con circa 350.000 soci.

Informazioni, dati e documentazioni delForum Ligure del Terzo settore sono scaricabili dal sito:

http://www.forumterzosettore.it/forum-nel-territorio/liguria/

Stampa questo articolo