Premio Giornalistico Nazionale “Natale UCSI 2016” alla memoria di Giuseppe Faccincani

giornalismo-scritturaComunicato stampa
Per un giornalismo solidale  – XXII EDIZIONE

Una settimana alla scadenza del bando. Il presidente dell’Ucsi Verona Filippi: «Da oltre vent’anni, il riconoscimento nato in riva all’Adige premia la comunicazione capace di creare ponti e favorire l’incontro e l’inclusione, contribuendo ad arricchire la società.

Verona, 27 ottobre 2016 – Ultima settimana per concorrere alla XXII edizione del Premio Giornalistico Nazionale “Natale UCSI” per un giornalismo solidale, dedicato alla memoria di Giuseppe Faccincani e promosso dall’Unione Cattolica della Stampa Italiana (U.C.S.I.) – sezione di Verona, con il sostegno di Fondazione Cattolica Assicurazioni, il contributo di Banca Popolare di Verona, e il patrocinio di: Ordine Nazionale dei Giornalisti, UCSI, Ordine dei Giornalisti del Veneto e Comune di Verona. E l’apporto della società editrice Athesis e dell’Ufficio Regionale Comunicazioni sociali della Conferenza episcopale del Triveneto.

Il premio, nato dall’idea di un team di amici, affermati giornalisti del territorio scaligero, è dedicato a giornalisti e reporter della carta stampata e online, delle TV e delle radio, autori degli articoli pubblicati ovvero dei servizi televisivi/radiofonici andati in onda dal 1 novembre 2015 al 31 ottobre 2016, che contengano testimonianze, problemi, fatti inerenti ai valori della solidarietà, dell’integrazione sociale, della convivenza civile, della fratellanza, dell’attenzione verso il prossimo e della difesa dei diritti e della dignità umana.

«Comunicare significa condividere, trasmettere conoscenza. E la condivisione richiede ascolto e accoglienza», commenta il presidente di Ucsi Verona Stefano Filippi. «Il Premio Natale Ucsi intende sottolineare questo aspetto: il potere della comunicazione di creare ponti tra le persone, di favorire l’incontro e l’inclusione, arricchendo così la società. Il nostro Paese ha tanti esempi di persone che si muovono in tal senso, e tanti giornalisti che raccontano queste esperienze reali». «Sono modi che contribuiscono a costruire un tessuto sociale – ha scritto da Papa Francesco – non come uno spazio in cui degli estranei competono e cercano di prevalere, ma piuttosto come una casa o una famiglia dove la porta è sempre aperta e si cerca di accogliersi a vicenda».

La giuria del premio, presieduta da don Bruno Cescon, direttore de Il Popolo e docente al Pontificio Ateneo S. Anselmo di Roma, assegnerà tre riconoscimenti principali (uno per ogni categoria giornalistica in concorso), consistenti in una scultura in argento del maestro veronese Alberto Zucchetta e un assegno del valore di 2mila euro:

  1. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Stampa, al giornalista autore del migliore articolo/inchiesta/reportage pubblicato su quotidiani e/o periodici (incluse testate giornalistiche online regolarmente registrate);
  2. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Televisione, al giornalista autore del migliore servizio giornalistico televisivo (TG) e/o reportage televisivo sui temi del concorso trasmesso su canali televisivi nazionali, locali e regionali, in chiaro, digitale terrestre, satellitari, web (solo se testate giornalistiche);
  3. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Radio, al giornalista autore del miglior servizio giornalistico radiofonico trasmesso dalle emittenti nazionali, locali, regionali e web-radio (solo se testate giornalistiche).

Il bando prevede, inoltre, tre premi speciali:

–         la “Targa Athesis” del Gruppo Editoriale “Athesis”, per il miglior servizio (stampa/web, televisivo o radiofonico) sui temi del premio, realizzato da un giovane giornalista o collaboratore con meno di 30 anni;

–         il premio “Il genio della donna”, attribuito dalla Banca Popolare di Verona al giornalista autore del servizio giornalistico più significativo (stampa/web, televisivo o radiofonico) riferito a una donna quale testimone della cruciale presenza femminile nella difesa dei valori della convivenza civile;

*La Giuria assegnerà, infine, il premio speciale “Giornalisti e Società: la professione giornalistica al servizio dell’uomo” della Conferenza Episcopale del Triveneto – consistente in un riconoscimento in denaro di  2mila euro  – a un giornalista direttamente impegnato nel volontariato sociale per il sostegno a situazioni di emarginazione e fragilità sociale.

Gli elaborati in concorso dovranno essere inviati alla Segreteria organizzativa del Premio (UCSI Verona, presso Fondazione Toniolo, via Seminario, 8 – 37129, Verona), entro e non oltre giovedì 3 novembre 2016.

Il Bando 2016 del Premio Natale Ucsi 2016 con annesso regolamento sarà pubblicato sui siti web:  www.premioucsi.it, www.ucsi.it; www.odg.itsezione Premi giornalistici; www.ordinegiornalisti.veneto.it 

La cerimonia di premiazione si terrà sabato 17 dicembre 2016, ore 11, nella Sala Arazzi di Palazzo Barbieri, sede del Municipio di Verona.

 

Per informazioni sul Bando 2016 contattare la segreteria organizzativa del Premio UCSI
Silvia Fazzini – cell.  389.9614502/ Francesca Saglimbeni – 333.5247298
segreteria.premioucsi@gmail.comwww.premioucsi.it 

Ufficio Stampa
Francesca Saglimbeni cell. 333.5247298
ufficiostampa.premioucsi@gmail.com

Stampa questo articolo