Global Drug Survey, parte l’indagine sull’uso di droghe nel mondo

E’ partita il 28 novembre anche in Italia la Global Drug Survey 2018 (GDS), il più grande sondaggio sui consumi di sostanze psicotrope legali e illegali a livello mondiale. L’indagine è promossa dalla omonima Global Drug Survey, un’istituzione britannica indipendente costituita da una rete di esperti internazionali nel campo delle droghe, della salute, dell’epidemiologia e delle politiche pubbliche. Tale istituzione mappa annualmente i trend del consumo di stupefacenti rivolgendosi direttamente ai consumatori. L’obiettivo, dell’indagine, infatti, è capire le nuove tendenze nel campo delle droghe chiedendo direttamente a chi fa uso di sostanze – in modo rigorosamente anonimo – quantità e modalità di assunzione.

L’indagine utilizza una piattaforma online crittografata per condurre sondaggi anonimi. Negli ultimi 5 anni oltre 450.000 persone hanno partecipato ai sondaggi della GDS.

Giunto alla sua 7a edizione, il sondaggio di quest’anno è tradotto in 20 lingue e coinvolge numerosi partner in oltre 35 Paesi.

La GDS si concentra su quelle questioni che sono spesso ignorate dalle organizzazioni di ricerca tradizionali e dai centri finanziati dal governo. La GDS, per raggiungere il maggior numero possibile di consumatori, collabora con i media, le organizzazioni impegnate per la riduzione del danno e l’industria dell’intrattenimento.

Il CNCA appoggia l’iniziativa in Italia e favorirà la diffusione delle informazioni in merito attraverso azioni ad hoc rivolte ai media e alla propria rete di contatti.

Clilcca qui per il sito della Global Drug Survey