ANFFAS – Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale

 

 

Indirizzo e recapiti

Indirizzo:
Via Casilina 3/T
00182 Roma (RM)

Email: nazionale@anffas.net
Sito web: www.anffas.net
Telefono: 06 3212391
Fax: 06 3212383

Data di costituzione: 28 marzo 1958

Codice fiscale: 80035790585

Descrizione

Presidente Nazionale: Roberto Speziale
Responsabile comunicazione: Roberta Speziale

Componenti il Consiglio Direttivo Nazionale:

  • Rota Emilio
  • Parisi Salvatore
  • Lanzetta Bianca Maria
  • Giardina Giuseppe
  • Collina Rossella
  • Schiratti Maria Cristina
  • Sperandini Mario
  • D’Errico Giancarlo
  • Di Sabatino Maria Pia
  • Govoni Giordana
  • Lazzari Peroni Graziella
  • Pitzalis Rita Angela

Componenti il Collegio dei Probiviri:

  • Beorchia Elena
  • Schiavon Davide
  • Bandecchi Donatopaolo

Componenti il Collegio dei Revisori:

  • Cavagnola Giuliana
  • Sembiante Piero
  • Nicosia Maurizio

 

Associazioni Locali: 168
Organismi Regionali: 16
Autonomi Enti a Marchio: 48
Associati: oltre 14.000
Pubblicazioni periodiche: Rivista “La Rosa Blu”; Newsletter settimanale “NewsAnffas”, Agenda Associativa.

Chi siamo

Anffas Onlus – Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale – è una grande associazione di genitori, familiari ed amici di persone con disabilità che opera dal 1958. Oggi è presente su l’intero territorio nazionale con 170 associazioni locali, 16 organismi regionali e 48 Autonomi enti. Anffas conta complessivamente più di 14.000 famiglie associate, garantisce, quotidianamente, servizi e supporto ad oltre 30.000 persone con disabilità e loro genitori e familiari; negli oltre 1000 centri gestiti direttamente o attraverso autonomi enti a marchio Anffas operano 3.000 operatori specializzati, inquadrati nel CCNL Anffas e 5000 tra volontari e collaboratori.
Anffas ha struttura democratica, opera prevalentemente su base di volontariato, non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalità di solidarietà e di promozione sociale, in campo: sanitario, sociale, socio-sanitario, socio-assistenziale, socio-educativo, sportivo – ludico motorio, della ricerca scientifica, della formazione, della beneficenza, della tutela dei diritti umani e civili, prioritariamente in favore di persone svantaggiate in situazione di disabilità intellettiva e/o relazionale e delle loro famiglie, affinché sia loro garantito il diritto inalienabile ad una vita libera e tutelata, il più possibile indipendente nel rispetto della propria dignità.