FTS Lazio – Firma dell’appello in difesa delle case famiglia

Roma, 15 aprile 2014 – Le case famiglia di Roma chiedono al Sindaco, al Consiglio e alla Giunta Comunale, in vista dell’imminente approvazione del bilancio, di riservare particolare attenzione al destino delle proprie strutture messe a rischio dagli attuali finanziamenti insufficienti e dal timore di non poter più dare accoglienza agli oltre 1500 minori ed ai 380 disabili, attualmente residenti nelle famiglia della Capitale.

“Anche il Forum Terzo Settore del Lazio partecipa a questa protesta – dice il portavoce Gianni Palumbo – perché tutto il nostro mondo lavora ogni giorno per difendere i valori del vivere civile e tra questi la solidarietà. Nella nostra rete che conta 35 reti per un totale di 450mila tra operatori e volontari, abbiamo numerose case famiglia dove ogni giorno vengono assistite persone in difficoltà o con disagi mentali o fisici, anziani, ragazze madri, uomini e donne che hanno bisogno di una mano tesa di aiuto.”

Per questo motivo il Forum del Terzo Settore del Lazio firma l’appello, affinché il budget per il sociale, all’interno del bilancio 2014 e degli anni successivi, non solo non venga tagliato – come si teme leggendo giornali e dichiarazioni degli ultimi giorni – ma possa essere aumentato per rispondere alle crescenti emergenze sociali.”

 

Uff. Stampa Forum Terzo settore Lazio
tel/fax: 06.7233042
Rosangela Petillo 338.7002506
comunicazione@terzosettorelazio.it
www.terzosettorelazio.it