#Dall'Europa #Normativa

Agenda dei lavori delle Istituzioni dell’Unione europea 18-31 ottobre 2021 – N° 17

Alcuni atti di possibile interesse per il Terzo settore dal monitoraggio delle attività del Parlamento europeo, Consiglio dell’Unione europea e dalle altre Istituzioni europee


Parlamento europeo

Sessione plenaria 

La prossima seduta è convocata dal 18 al 21 ottobre 2021 a Strasburgo.

L’ordine del giorno è sin d’ora consultabile al link: SYN_PDOJ_October II_STRc_EN.pdf (europa.eu)


Commissioni parlamentari

Commissione per l’occupazione e gli affari sociali (EMPL)

La prossima seduta è convocata lunedì 25 ottobre 2021.

Tra gli atti in calendario si segnala:

 

Dati generali
Procedura: 2020/2026(INL)

Relatore: Sergey LAGODINSKY (Verdi – Germania)

Relatore ombra italiano: Raffaele STANCANELLI (Fratelli di Italia)

Lavori parlamentari
L’atto è stato assegnato il 13 febbraio 2020 all’esame della “Commissione affari legali” ed è previsto il parere della “Commissione per l’occupazione e gli affari sociali” (EMPL), il cui relatore per la Commissione Elena LIZZI (Lega – Italia) è stato nominato il 23 aprile 2021, e della “Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni” (LIBE), che già lo ha reso il 18 maggio 2020.

Il 15 settembre 2021 il relatore della “Commissione affari legali” ha presentato la proposta di risoluzione del PE alla Commissione.

Il testo dovrebbe essere votato in sessione plenaria nel gennaio 2022.

Contenuti
La proposta mira a raccogliere in un corpus unitario e completo regole comuni per la costituzione, l’organizzazione e lo scioglimento delle organizzazioni senza scopo di lucro, così superando il mosaico delle previsioni nazionali attraverso uno standard normativo europeo uniforme e certo.

 

Consiglio dell’Unione europea

Si segnala in particolare:

Formazioni del Consiglio:

Non sono previste sessioni.

Non sono previste sessioni.

 Non sono previste sessioni.

Non sono previste sessioni.

Organi preparatori:

Non sono previste sessioni.

     Prossime sessioni:

     18, 19, 20 e 25 ottobre 2021

 Prossime sessioni:

 20 e 26 ottobre 2021

Prossime sessioni:

19 e 20 ottobre 2021

Prossime sessioni:

18, 20, 25 e 26 ottobre 2021


Comitato economico e sociale europeo (CESE)

Sessione plenaria

Prossime sessioni:

  • 20-21 ottobre 2021

Sezioni

Non sono previste sessioni.


Notizie dall’Unione europea

Consultazione pubblica programma EaSi e EPMF

Il 15 ottobre 2021 la Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica per valutare le attività intraprese nell’ambito del Programma per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI) e del Progress di microfinanza (EPMF).

La consultazione – aperta fino al 28 dicembre 2021 – prevede la partecipazione dei cittadini dell’UE, delle organizzazioni governative e non governative, dei servizi per l’impiego pubblici e privati, degli istituti di istruzione superiore e di ricerca, delle imprese sociali e private, delle istituzioni finanziarie bancarie e non bancarie, delle parti sociali, delle organizzazioni internazionali, delle istituzioni dell’UE e di qualsiasi altra parte interessata.

La consultazione si sostanzia nella compilazione di un questionario (anche in lingua italiana) per circa 30 minuti.

 “Conferenza sul futuro dell’Europa”. Dal 17 settembre la parola ai cittadini

Con una sessione in programma a Strasburgo da venerdì 17 settembre a domenica 19 settembre 2021 si apriranno i lavori del primo dei quattro panel europei di cittadini previsti nell’ambito della “Conferenza sul futuro dell’Europa”.

I panel sono il fulcro della Conferenza e riuniranno 800 cittadini di ogni estrazione e provenienza geografica nell’UE. Da settembre 2021 a gennaio 2022 questi panel, ciascuno composto da 200 cittadini scelti rispecchiando la diversità demografica e sociale dell’UE, elaboreranno e formuleranno proposte concrete riguardo alla futura direzione che desiderano imprimere all’Europa.

I partecipanti di ciascun panel si riuniranno tre volte per dibattere rispettivamente sui seguenti temi: un’economia più forte, giustizia sociale, occupazione/istruzione, gioventù, cultura, sport/trasformazione digitale; democrazia europea/valori e diritti, stato di diritto, sicurezza; cambiamento climatico e ambiente/salute; l’UE nel mondo/migrazione.

Ciascun panel terrà una riunione per avviare i lavori in vista della prossima riunione plenaria della Conferenza, che si terrà il 22 e 23 ottobre.

I panel europei di cittadini recepiranno i contributi scaturiti dalla piattaforma digitale multilingue della Conferenza, a partire dalla prima relazione intermedia, pubblicata il 15 settembre. Le loro deliberazioni saranno inoltre basate sulle raccomandazioni formulate dai panel nazionali di cittadini organizzati in tutti gli Stati membri nel quadro della Conferenza.

In vista della sessione finale, questi 800 cittadini formuleranno una serie di raccomandazioni che saranno presentate e discusse in occasione della sessione plenaria della Conferenza, durante la quale 20 cittadini selezionati all’interno di ciascun panel delibereranno congiuntamente con i rappresentanti delle istituzioni e degli organi consultivi dell’UE, dei parlamenti nazionali, delle parti sociali e della società civile, nonché con altri portatori d’interessi, tutti in qualità di membri a pieno titolo della sessione plenaria della Conferenza. Dopo che tali raccomandazioni saranno state presentate e discusse con i cittadini, la plenaria presenterà, su base consensuale, le sue proposte al comitato esecutivo, che redigerà una relazione in piena collaborazione e trasparenza con la plenaria.

Le tre Istituzioni – il Parlamento europeo, il Consiglio dell’UE, la Commissione europea – hanno intrapreso una valutazione per individuare rapidamente le modalità attraverso le quali dare un seguito efficace a tale relazione, ciascuna nell’ambito delle proprie competenze e conformemente ai trattati dell’UE.

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum