Spazio alle comunità locali con la Biennale della Prossimità

Dopo il successo dell’edizione genovese, la Biennale della Prossimità, appuntamento dedicato alle comunità locali, approda a Bologna. Dal 15 al 18 giugno, quattro giornate per confrontare e scambiare esperienze di prossimità, confrontarsi su processi e buone prassi assieme a realtà provenienti da tutto il territorio nazionale, ma anche per assistere ad eventi e spettacoli, festeggiare e divertirsi.

L’idea dell’appuntamento di quest’anno prevede lo svolgimento in uno spazio aperto, lontano da sale convegni o alberghi ma in un luogo di passaggio che facilita l’aggregazione di cittadini, i veri protagonisti. Attraverso workshop, testimonianze, mostre, letture e laboratori si darà spazio a voci troppo spesso dimenticate. Tanti, poi, i temi che verranno trattati: gli acquisti collettivi, il bisogno di cibo e di beni primari, la casa e il co-housing, la qualità della vita, la mutualità, la cittadinanza, il credito, la rigenerazione urbana, l’imprenditorialità sociale, la salute e altro ancora.

Ecco il link al programma della Biennale.

La manifestazione vedrà la partecipazione di numerose organizzazioni aderenti al Forum Terzo Settore Emilia Romagna e al Forum Terzo Settore Territoriale di Bologna, che durante le quattro giornate proporranno eventi, laboratori e attività.

La Biennale della Prossimità è promossa dalla Rete Nazionale per la Prossimità, un network di organizzazioni che condividono l’obiettivo di combinare interventi di prossimità con la promozione di una riflessione pubblica su questi temi. Aderiscono alla Rete: Associazione Nazionale Banche del Tempo, Associazione di promozione sociale Social Club Genova, Associazione Isnet, Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, Consorzio sociale Abele Lavoro, Consorzio sociale Emmanuel, Consorzio sociale Fare Comunità, Consorzio sociale nazionale Idee in Rete, Cooperativa sociale Co.M.E.S., Cooperativa sociale Opengroup, Fondazione Èbbene, Rete Case del quartiere di Torino, Università di Torino Progetto INMP – Disuguaglianze di Salute, FirstLife e D.A.FI.ST. -Università di Genova.