#Sport sociale #Associati

L’Uisp a Torino per la riforma dello sport

Torino, 17 febbraio. L’associazionismo dello sport per tutti sceglie il sipario olimpico di Torino 2006 per lanciare un appello unitario, sostenuto da decine di firme di sindaci, amministratori regionali e locali: tutti chiedono un nuovo sistema sportivo che riconosca il ruolo sociale dello sport per tutti i cittadini.

Una vera riforma dello sport che finalmente sani un ritardo storico che esiste ormai soltanto in Italia: il Coni da solo non può bastare a governare un fenomeno che è in continua espansione e non riguarda l’alto livello – che giustamente deve rimanere di suo appannaggio – ma lo stile di vita, la salute, il benessere di milioni di cittadini di tutte le età e condizioni fisiche.

Il documento-appello è stato promosso dai presidenti nazionali di sette Enti di promozione sportiva: Aics, Acsi, Csi, Cusi, Endas, Us Acli, Uisp.

E’ stata annunciata per il prossimo 25 marzo a Roma una grande Assemblea nazionale delle società sportive, con atleti, formatori, istruttori e amministratori regionali e degli Enti locali. Gli stati generali dello sport per tutti che diano un segnale forte sulla necessità di ripartire dai problemi e dai bisogni dello sport di base, protagonista di un gigantesco lavoro educativo soprattutto verso i giovani ma relegate ad un ruolo marginale dall’attuale sistema sportivo e dal suo governo.

Da Torino è partito un messaggio forte che rivendica il diritto allo sport per tutti i cittadini: non c’è più tempo per attardarsi a parlare soltanto del “grande sport”, c’è bisogno di nuove politiche pubbliche a livello di scuola, salute, ambiente e urbanistica, politiche sociali.

Al termine della conferenza stampa è stato presentato un “cambialone” di un miliardo di euro che in forma simbolica i cittadini dello sport consegnano a chi detiene le responsabilità del governo sportivo e di quello del Paese.

Il documento-appello è sostenuto, tra gli altri, da: Gianni Rivera (europarlamentare), Vasco Errani (presidente Regione Emilia Romagna), Enrico Paolini (Coordinatore nazionale assessori regionali allo sport e vicepresidente Regione Abruzzo),Mariella Zoppi (Assessore allo sport Regione Toscana), Guglielmo Minervini (Assessore alla trasparenza e alla cittadinanza attiva della Regione Puglia), Leonardo domenica (sindaco di Firenze), Sergio Cofferati (sindaco di Bologna), Rosa Russo Jervolino (sindaco di Napoli), Giulia Parente (Assessore allo sport del Comune di Napoli), Alberto Castellani (coach internazionale di tennis), Renzo Ulivieri (Presidente Associazione italiana allenatori di calcio), Daniele Masala (campione olimpico), Sandro Donati (Libera), Rossano Galtarossa (campione olimpico canottaggio), Josefa Idem ( campionessa olimpica di canoa-assessore sport Comune di Ravenna), Silvia De Maria (atleta nazionale tennis in carrozzina), Edo Patriarca e Gianpiero Rasimeli (portavoce Forum Terzo settore), Luigi Bobba (presidente Acli

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum