#Comunicati stampa

SUCCESSO DELLA SECONDA EDIZIONE DEL PROGETTO BONELLI

Fabio Bellumore, Silvia Cafagna, Giorgia Conti, Nadia De Rosa, Alessandro Emili, Gioacchino Fallerini, Maria Antonia Fama, Ortensia Ferrara, Giulia Foschi, Antonietta Gigante, Carmela Mirarci, Ilaria Nizzo, Maria Luisa Pacetta, Eva Panitteri, Maurizio Papa, Simona Pede, Simona Solito, Federica Triglia, Stefania Trivelloni e Chiara Vitrano sono i vincitori del Progetto “Giorgio Bonelli”, che si pone l’obiettivo di avviare stage formativi e di aggiornamento negli uffici stampa e comunicazione del non profit e nelle redazioni editoriali del terzo settore.
Sono stati selezionati tra gli oltre mille giovani che hanno partecipato a questa seconda edizione e stanno ora iniziando il loro stage presso le associazioni che aderiscono al Forum del Terzo Settore o presso gli altri enti promotori del Progetto. “Una conferma di quanto il tema della comunicazione sociale sia sentito in Italia – commentano Maria Guidotti e Vilma Mazzocco, portavoce del Forum del Terzo Settore – e di come i temi portati avanti dalle organizzazioni di terzo settore siano sempre più considerati, anche dalle generazioni più giovani, fondamentali per lo sviluppo di una coscienza sociale”.
Il progetto è promosso dal Forum del Terzo Settore in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Comunicazione Università la Sapienza di Roma, FNSI – Federazione Nazionale Stampa Italiana, Ordine dei Giornalisti, Ucsi – Unione Cattolica Stampa Italiana, Usigrai, Agenda del Giornalista, INPGI e, da questa seconda edizione si avvale del contributo di Arca-Enel.
E’ nato per ricordare Giorgio Bonelli, decano del giornalismo associativo, sindacalista impegnato, per decenni capo ufficio stampa delle Aclii, scomparso nel dicembre del 2003.
Offre ai vincitori l’opportunità di fare, negli uffici stampa e comunicazione del non profit e nelle redazioni editoriali del terzo settore, stage formativi e di aggiornamento la cui caratteristica peculiare è di essere retribuiti o, se effettuati da studenti universitari, di aver valore come credito formativo.

Roma, 18 ottobre 2006
com stampa 17/06

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum