#Sport sociale #Associati

UISP – VIVICITTÀ MESSAGGERA DI SPORT E DIGNITÀ

 

DOMENICA 28 APRILE SI CORRE IN LIBANO, NEI CAMPI PROFUGHI PALESTINESI DI SIDONE E BALBECK

Roma, 24 aprile. Il percorso di Vivicittà, messaggera di dignità e di pace attraverso lo sport, passa per il Libano. La corsa podistica organizzata dall’Uisp si disputerà domenica 28 aprile a Sidone e Balbeck, le due città che ospitano i campi profughi palestinesi.

Uisp e Ministero degli esteri-Ufficio per la cooperazione che ha sede a Beirut, hanno scelto queste due aree per i buoni rapporti di collaborazione con le rispettive municipalità e per la presenza di concreti progetti di cooperazione. Lo svolgimento di Vivicittà coinciderà con la cerimonia di chiusura delle Palestiniadi, giochi sportivi per i giovani palestinesi, che si svolgeranno a Siblin, a sud di Beirut, dal 26 al 28 aprile. Vivicittà rappresenterà per i giovanissimi protagonisti che la correranno, la possibilità di evadere, almeno per un giorno, dagli angusti spazi dei campi profughi dove non ci si può muovere, né giocare a causa della materiale mancanza di  spazio.

A Sidone, sulle coste libanesi a 60 chilometri a sud di Beirut, Vivicittà partirà alle 9.30 locali (ore 8.30 in Italia) e parteciperanno 1.800 ragazzi e ragazze che si cimenteranno su tre percorsi di distanze variabili da 1 a 3 km. Il tracciato della corsa podistica occuperà la parte centrale del lungomare, vicino all’antico porto romano, e l’arrivo è previsto all’interno dello stadio. Sarà presente una rappresentanza del contingente italiano dell’Unifil, i militari Onu di stanza nella zona di confine con Israele. Il via verrà dato dal sindaco di Sidone. Partecipano i giovani delle scuole palestinesi, libanesi e dei campi palestinesi limitrofi, i due campi Mihe Mihe e Ein El Heiwel, che ospitano migliaia di persone.

A Balbeck, centro ad est di Beirut, nella valle della Bekaa posta nelle vicinanze del confine con la Siria, Vivicittà partirà alle ore 9.30 (ore 8.30 in Italia). Arrivo e partenza sono posti nel centro della città vecchia. Anche qui ci sarà il sindaco della città a dare il via. Massiccia sarà la partecipazione di giovani provenienti dal Campo profughi di Wavel importante per la presenza di tanti profughi palestinesi in fuga dalla guerra in Siria.

I partecipanti a Vivicittà 2012 e 2013, che si è svolta in Italia domenica 7 aprile e che a Roma verrà recuperata il prossimo 1 maggio, hanno contribuito a raccogliere fondi per il progetto “Sport & Dignity”. Ovvero allestire e attrezzare palestre di soft-boxe nei 12 campi profughi palestinesi in Libano.

Una troupe di Raisport, con il giornalista Carlo Paris, seguirà Palestiniadi e Vivicittà che sarà possibile seguire attraverso una finestra sulla rubrica “Dribbling” in onda alle 13.30 su Rai 2 di sabato 27 aprile e un ampio speciale durante la puntata di sabato 4 maggio. Inoltre domenica 28 aprile, alle ore 20.25 in coda al Tg1 la rubrica “Cinque minuti di recupero” sarà dedicata a queste iniziative di sport e solidarietà.

 

Ivano Maiorella
Responsabile Ufficio stampa e comunicazione Uisp
Sede nazionale Uisp: Largo Nino Franchellucci, 73 – 00155 Roma
Tel. 06/43984340-316
i.maiorella@uisp.it

 

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum