#FQTS #Infanzia e giovani #Primo piano #Comunicati stampa

FQTS – Il segreto per la felicità? Puntare sul benessere dei cittadini con rinnovate politiche di sostenibilità

Seminario InterregionaleFQTS

Più di 400 partecipanti per il Seminario interregionale FQTS 2013 – 2014

in programma a Salerno fino al 23 febbraio

Segui la diretta del Giornale Radio Sociale*

#fqts14sa

Il riassunto della giornata fatto con le foto e i tweet http://sfy.co/tPTQ
L
e foto della giornata http://www.flickr.com/

 22 febbraio 2014 – Comunicazione sociale, benessere e partecipazione attiva dei cittadini. Sono questi i temi che hanno caratterizzato la prima giornata delseminario interregionale di FQTS 2014, il percorso di formazione per i responsabili delle associazioni di terzo settore che coinvolge le sei regioni del Sud Italia: Basilicata, Campania, Calabria, Puglia, Sardegna, Sicilia.

Le storie che raccontiamo sono state realizzate nel sud e parlano di sud; raccontare le buone prassi, significa raccontare il Sud in modo diverso; un Sud che si fa modello, un territorio svantaggiato che punta tutto sulle proprie forze per rilanciarsi” questo è il fulcro del laboratorio sulla comunicazione sociale del progetto FQTS che ieri ha aperto i lavori, sottolineando l’importanza strategica di far acquisire una maggiore sensibilità sulla comunicazione a chi ha un ruolo chiave nelle associazioni di volontariato e di terzo settore.

I cittadini che vita vogliono? Che Paese vogliono? questo è stato il pensiero all’origine della ricerca sugli indicatori del Benessere Equo e Sostenibile promossa da Cnel e Istat” – ha ricordato l’ormai ex ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Enrico Giovannini. “Quando iniziò la crisi realizzammo che il Pil non era sufficiente a definire il benessere di una popolazione. La disperazione di 5 milioni di poveri assoluti dimostrava che indicatori sbagliati portavano a politiche sbagliate.” C’è bisogno di uno sviluppo economico socialmente sostenibile; “il rammarico è quello di non aver avuto il tempo sufficiente per attuare misure strategiche per gli esodati, per le famiglie in difficoltà per i giovani senza lavoro” ha concluso Giovannini.  Il piano “Garanzia Giovani”, per favorirne l’inserimento lavorativo e 800milioni di euro da investire per la lotta contro la povertà: questo è il testimone che l’ex ministro lascia al nuovo Governo.

Un welfare che venga considerato come un presupposto per lo sviluppo dei territori e non come una sua conseguenza: è questo il tema sviluppato nella sessione  pomeridiana.

Oggi i lavori riprenderanno con un focus sulla Costituzione;rinnovare i valori e i principi di solidarietà contenuti nel patto costituzionale è il presupposto della nuova annualità.

Un ulteriore approfondimento sarà dedicato al ruolo del terzo settore meridionale letto in una prospettiva d’ interazione con il bacino del mediterraneo.

I lavori si concluderanno domani con le plenarie di laboratorio su: programmazione e politiche strutturali eruopee; cultura della sussidiarietà; nuovi sperimentazioni di partecipazione e democrazia; sinergie fra profit e non profit.

*Continuano le dirette streamingtv del Giornale Radio Sociale  in onda su www.giornaleradiosociale.it

· Sabato 22: doppio appuntamento dalle 12.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 17.30

· Domenica 23: dalle 12.00 alle 13.00

Segui l’evento anche sulla pagina Facebook e su Twitter con l’hashtag  #fqts14sa

 _____________

FQTS è promosso dal Forum nazionale del Terzo Settore, Consulta del Volontariato presso il Forum, Conferenza Permanente delle Associazioni, Federazioni e Reti di Volontariato (ConVol), Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato (CSVnet) e finanziato dalla Fondazione CON IL SUD.

 

Ufficio stampa FQTS:

Forum Terzo Settore:Anna MonterubbianesiTel. 06 88802906

stampa@forumterzosettore.itCSVnet:Clara CapponiTel. 06 88802911| cell. 340 2113992

ufficiostampa@csvnet.it

twitter.com/CSVnet

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum