#5 per mille #Politiche

5 per mille 2014

5 per milleCon la Circolare 7/E del 20 marzo 2014, l’Agenzia delle Entrate ha reso note le modalità relative all’istituto del 5 per mille per l’anno in corso, fissando ad oggi (21 marzo) l’avvio delle procedure per l’iscrizione on line. 

  • Entro il 7 maggio 2014 le organizzazioni dovranno iscriversi nell’apposito elenco tenuto dall’Agenzia delle Entrate, inviando un’autodichiarazione del rappresentante legale dell’ente, che confermi il possesso dei requisiti soggettivi (per le OdV ad esempio, il requisito indispensabile è l’avvenuta iscrizione ai registri regionali) solo per via telematica per mezzo di intermediari abilitati o con accesso diretto dell’ente alle procedure Entratel o Fisconline.
  • Gli elenchi provvisori degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche saranno predisposti dall’Agenzia delle Entrate e pubblicati sul sito http://www.agenziaentrate.gov.it entro il 14 maggio, insieme agli elenchi degli enti della ricerca scientifica e dell’università e della ricerca sanitaria, trasmessi rispettivamente dal Miur e dal ministero della Salute.
  • Gli enti non profit avranno tempo fino al 20 maggio per chiedere la correzione di eventuali errori.
  • Entro il 26 maggio ci sarà la pubblicazione aggiornata degli elenchi.
  • Entro il 30 giugno 2014: il legale rappresentate deve presentare la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà all’Agenzia delle Entrate. Alla dichiarazione deve essere allegata copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del rappresentante legale che sottoscrive la dichiarazione.

 

Le tipologie di soggetti a cui può essere destinato il contributo e le modalità per accedere al beneficio rimangono immutate. 

Le uniche novità riguardano la pubblicazione degli elenchi dei beneficiari:

  • saranno esplicitati gli importi assegnati agli enti beneficiari;
  • saranno periodicamente aggiornati gli elenchi degli enti che hanno fruito della regolarizzazione delle domande di iscrizione entro il 30 settembre 2014;
  • Gli elenchi conterranno informazioni relative a denominazione, codice fiscale, regione, provincia e comune dell’ente;
  • saranno inoltre pubblicati gli elenchi contenenti dati aggregati con particolare riferimento agli enti destinatari del contributo presenti in differenti categorie di beneficiari;

Ai fini dell’ammissione al contributo del cinque per mille, gli enti aventi diritto devono presentare la domanda d’iscrizione e, successivamente, una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà.

Per ogni ulteriore approfondimento la redazione di Infocontinua Terzo Settore, il portale di informazione dedicato alle tematiche normative, fiscali e amministrative del terzo settore, ha pubblicato un’Instant book dedicato a tutte le novità e le procedure da seguire per accedere 5 per mille 2014.

circolare7edel20marzo2014

instant_book_infocontinua_5x1000_2014

Visita il sito di Infocontinua Terzo Settore

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum