#Infanzia e giovani #Territorio

FTS Emilia Romagna – Dall’ascolto al protagonismo. Le proposte del Forum sulle politiche per le giovani generazioni

Giovani: dall’ascolto al protagonismo. Questo è il titolo del documento promosso dal Forum terzo settore Emilia Romagna (gruppo di lavoro su adolescenti e giovani) e presentato in occasione del convegno regionale sul nuovo “Rapporto sociale per le giovani generazioni”.

Al centro del documento l’importanza e il ruolo del terzo settore nella promozione della partecipazione dei giovani della nostra regione.
Gli organismi del terzo settore non sono infatti solamente meri gestori dei servizi, ma operano per promuovere ilprotagonismo dei giovani, attraverso le tante attività realizzate nei circoli, centri sportivi, centri aggregativi e favorendo la partecipazione delle nuove generazioni a progetti di volontariato nazionale e internazionale.
Da qui la necessità di una maggiore sinergia con quanto fatto dalle Istituzioni e di una maggiore continuità tra le attività realizzate nel contesto scolastico e quelle nel contesto extrascolastico, in cui spesso il terzo settore fa da protagonista.

Diverse le proposte per realizzare tutto questo: dall’ulteriore ampliamento del Servizio civile regionale; al potenziamento della Carta giovani attraverso un effettivo coinvolgimento delle associazioni e delle organizzazioni di volontariato nei territori; alla promozione di percorsi divolontariato civile nelle scuole; al rafforzamento della progettualità di rete in cui i vari attori (Istituzioni, scuole, terzo settore,…) mettano a sistema obiettivi e metodologie.
Infine la collaborazione nella costruzione della prossima Giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza, per avviare un percorso di condivisione di progetti e buone pratiche.

Dall’ascolto al protagonismo Proposte e considerazioni del Forum TS sul rapporto sociale per le giovani generazioni  – Luglio 2014

 

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum