#Inclusione sociale #Primo piano #Comunicati stampa

Dati Istat su asili nido – Troppa diseguaglianza tra il nord e il sud del Paese

asiliRoma 30 luglio 2014 – Diffusi ieri i dati Istat sull’offerta comunale di asili nido e altri servizi per l’infanzia. Dal rapporto risulta che è aumentata la percentuale dei Comuni che nel 2012/2013 hanno offerto servizio di asilo nido, rispetto ai dati della precedente rilevazione del 2003/2004 .

Nonostante il dato sia salito al 50%  – dichiara il Portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, Pietro Barbieri – la percentuale dei Comuni che garantisce il servizio oscilla dal 22,5% al Sud al 76,3% al Nord-est con percentuali analoghe per i bambini che usufruiscono degli asili nido comunali. E evidente che ci troviamo davanti ad una situazione di insostenibile squilibrio territoriale.”

“La scelta del Ministero dell’Economia di adottare il criterio della ‘spesa storica’ e non quello del fabbisogno standard ripropone tutte quelle criticità e inefficienze nella distribuzione delle risorse e nell’attuazione di servizi, come abbiamo segnalato da tempo, in particolare per le regioni del Mezzogiorno. Non è pensabile compensare e superare il divario sociale e regionale, che continua ad aumentare, senza pensare di prevedere investimenti economici e stanziamento di risorse. Chiediamo al Governo un intervento concreto in questa direzione. Si tratta di condizioni minime, ma indispensabili, a frenare questa straordinaria crescita della forbice sociale tra le Regioni a vantaggio del nord Italia.”

 

________________________________

Anna Monterubbianesi
Ufficio stampa e comunicazione
Forum Nazionale del Terzo Settore
Via del Corso 262 – 00186  ROMA
tel 06 68892460 | diretto 06 88802906
stampa@forumterzosettore.it
www.forumterzosettore.it
facebookForum Nazionale Terzo Settore

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum