#Expo 2015 #Territorio

FTS Lazio – Nasce a Roma la Casa dell’ Alimentazione

Convenzione tra Forum TS Lazio e Università Tor Vergata

Roma 13 novembre 2014  – E’ stata firmata la convenzione operativa per la Casa dell’Alimentazione, relativa al protocollo d’intesa traForum del Terzo Settore del Lazio e Fondazione INUITUniversità di Tor Vergata firmato il 21 maggio 2014. La Convenzione è destinata a favorire la partecipazione congiunta ad iniziative e progetti di ricerca nazionale ed internazionali finalizzati allo sviluppo di soluzioni per l’innovazione sociale. In particolare per i temi che riguardano l’alimentazione, la salute e lo sviluppo locale.

È prevista infine dalla convenzione la nascita e lo sviluppo della “Casa dell’Alimentazione” e la partecipazione congiunta all’ EXPO 2015 di Milano per il tema Nutrire il Pianeta. Energie per la vita.

Alimentazione ExpoComunicato stampa

il Forum del Terzo Settore del Lazio, a pochi giorni di distanza dall’Obesity day, dalla Giornata Mondiale dell’Alimentazione e dalla marcia contro la Fame svoltesi a Roma  a cui ha partecipato, saluta la firma della convenzione operativa con l’Università di Tor Vergata -Fondazione INUIT– che da vita alla Casa dell’Alimentazione,  come una grande occasione che in vista dell’EXPO 2015 apre in forma ravvicinata l’approfondimento operativo sul tema alimentare.

“Abbiamo avviato una grande campagna: Alimentare la vita -dichiara Gianni Palumbo portavoce del Terzo Settore del Lazio- con l’obiettivo di far nascere la CASA dell’ ALIMENTAZIONE a Roma anche per introdurre nel welfare i temi della nutrizione e del cibo oggi del tutto assenti.”

La Casa ha già grandi sponsor: il Comune di Roma Capitale che ha dato il suo Patrocinio e sostegno e l’Università di Tor Vergata che da il proprio contributo scientifico, sociale e divulgativo curando su internet il Portale dell’Alimentazione.

“Questa sarà un grande contenitore fisico e virtuale – prosegue Gianni Palumbo – che si occuperà dell’Alimentazione lungo tutta la sua filiera dalla produzione alla distribuzione al consumo e di tutti i temi inerenti: dall’agricoltura alla pesca all’uso dell’acqua e del territorio  al mantenimento della biodiversità; dalla semina al raccolto con attenzione al biologico ed all’agricoltura sociale e periurbana; dalla produzione artigianale a filiera corta a quella industriale; al ruolo dei piccoli, dei grandi produttori e dei monopolisti in un ottica glocale; dalle problematiche della distribuzione con rischi dell’infiltrazione malavitosa alla nutrizione e sua influenza sulla salute; dalla prevenzione alle patologie indotte ed al benessere psicofisico; dalla convivialità alle relazioni simboliche; dalle influenze sull’ambiente agli scarti alimentari; dalla sicurezza alimentare a come ci si alimenta o si è alimentati.

E poi connessi ci sono il lavoro, la cultura, le espressioni artistiche, le attività sportive, le tecnologie informatiche ecc.

Attenzione specialissima,  con il documentario “Alimentare la vita. Mangiare in periferia” è data dalla campagna -conclude il portavoce regionale- all’Alimentazione e nutrizione nelle periferie, sia le periferie delle grandi città e megalopoli dove tra baraccopoli favelas slums tendopoli nel giro di un decennio vivrà circa la metà della popolazione mondiale sia le periferie sociali fatte da poveri, anziani, bambini, donne e uomini separati o senza lavoro, anoressici e obesi, homeless, carcerati, malati di mente, migranti e da tutti gli esclusi dalle protezioni del welfare o che le stanno perdendo per via della crisi.

La Casa dell’Alimentazione sarà il lascito alla comunità ed il segno del lavoro del Terzo settore romano e laziale e di tutta la comunità che vi partecipa, sul tema dell’ EXPO 2015  Nutrire il Pianeta. Energie per la vita, che è poi il tema di questo secolo.

Occorre il contributo del Terzo Settore la sua eticità, la sua forza, la sua energia, il suo stile di vita e di lavoro per lasciare tale segno segno.

 

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum