#Sport sociale #Volontariato #Associati

Metti in circolo il tuo dono: i donatori di sangue FIDAS al Giro d’Italia

FIDAS_Giro-dItalia-banner-sitoCOMUNICATO STAMPA

Sport e corretti stili di vita sono essenziali per tutti, ma in particolare per chi compie un gesto volontario, anonimo e responsabile come la donazione del sangue. Per questo FIDAS (Federazione Italiana Associazioni Donatori di sangue) ha scelto di essere presente quest’anno ad uno dei più importanti eventi sportivi del Paese.

Dopo le esperienze del FIDAS Coast to coast del 2013 e del FIDAS On the Road dello scorso anno, la Federazione, che raccoglie 73 Associazioni di donatori di sangue sul territorio nazionale, sarà nella Carovana del Giro d’Italia dal 9 al 31 maggio.

“Nonostante nel 2014 si sia registrato un aumento dei donatori (oltre 481mila con un aumento del 4,37%) – afferma Aldo Ozino Caligaris presidente nazionale – il sangue e gli emocomponenti raccolti sono stati inferiori allo scorso anno (poco meno di 394mila unità ed un decremento vicino al 3%). Significa che gli italiani donano meno, in particolare plasma ed emocomponenti, dalla cui lavorazione si ricavano medicinali fondamentali per la cura di molte categorie di pazienti. Quest’anno vogliamo essere presenti in una vetrina tanto importante, per far arrivare agli appassionati di ciclismo, ma anche a tutti gli spettatori il nostro messaggio: chi dona sangue dona vita. Le Associazioni di donatori di sangue non possono abbassare la guardia, per non rischiare di perdere il traguardo raggiunto negli ultimi anni in quantità, qualità e sicurezza”.

Il tutto con il sostegno di Kedrion Biopharma, azienda che sviluppa, produce e distribuisce in tutto il mondo farmaci salvavita derivati dal plasma umano, un vero e proprio ponte che unisce donatori e pazienti, un ruolo fondamentale come partner del Sistema italiano per il raggiungimento dell’obiettivo dell’autosufficienza di farmaci plasmaderivati.

“Da sempre la nostra azienda supporta le reti trasfusionali ed è vicina al mondo dei donatori, impegnandosi per sostenere e valorizzare l’eccellenza del modello italiano. – sottolinea Danilo Medica, country manager per l’Italia di Kedrion Biopharma – Si tratta di un modello reso unico al mondo proprio dal contributo di oltre 1,7 milioni di donatori, la gran parte associati, che con il loro dono periodico, anonimo, volontario, consapevole e non remunerato costituiscono il fondamento dell’intero Sistema Sangue italiano”.

I nostri volontari, che accompagneranno il Giro con un veicolo FIDAS distribuiranno gadget e materiale informativo, mentre con l’hashtag #FIDASaround sarà possibile seguire tutte le tappe della Carovana.
www.fidas.it
www.facebook.com/FIDASdonasangue
www.twitter.com/FIDASBloodDonor

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum