#Disabilità e non-autosufficienza #Europa #Sport sociale #Associati

Csen – European Day of Integrated Sport – 23 maggio 2015

EDIS_Volantino_CsenCon le bandiere dell’Europa il CSEN promuove la GIORNATA EUROPEA DELLO SPORT INTEGRATO.

E’ stata affidata al C.S.E.N. l’organizzazione del primo evento sportivo internazionale promosso dall’Unione Europea per il 2015, dando così all’Italia e al C.S.E.N. un grande riconoscimento.

Con questa importante decisione l’Unione Europea promuove lo sport integrato come elemento di inclusione sociale delle persone con disabilità e favorisce un piano di educazione all’accoglienza e all’integrazione sociale attraverso la pratica sportiva.

In contemporanea in 12 città italiane, l’evento prevede gare e dimostrazioni sportive di 12 discipline integrate, che coinvolgeranno 5320 atleti e campioni, disabili e non, italiani ed europei.

Delle 12 discipline che si alterneranno nella giornata, 8 sono individuali (scherma in carrozzina, danza, equitazione, tennis tavolo, judo integrato, karate integrato, tiro con l’arco e trio agility dog) e 4 di squadra (calcio a 5, football integrato, baskin e basketball totalmente integrato).

Le gare competitive, individuali e a squadre, hanno l’obiettivo di far gareggiare insieme atleti disabili e non e stilare alla fine una classifica integrata per ogni disciplina sportiva.

Le dimostrazioni non competitive, sempre con atleti disabili e non disabili insieme, mirano invece alla promozione dello sport come fattore di integrazione sociale.

L’obiettivo finale del progetto European Day of Integrated Sport è quello di definire un regolamento europeo degli sport integrati, da condividere con le rispettive organizzazioni olimpiche nazionali.

Il programma qui

Per seguire tutte le manifestazioni dell’evento ed amplificarne la risonanza, è prevista una diretta streaming sul canale youtubelive EDIS2015

Tutte le info su : www.europeanday.eu

 

 

 


C.S.E.N. Ufficio progetti nazionale

Via Ilaria Alpi 3 – 00188 Roma
TeleFax: +39.06.3328421

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum