#5 per mille #Primo piano #Normativa

5 per mille: da quest’anno in vigore nuove regole

Il decreto del presidente del Consiglio dei ministri (dpCm) del 7 luglio 2016 ha modificato il precedente dpCm del 23 aprile 2010 introducendo importanti novità per gli enti che partecipano al riparto del 5 per mille, in merito agli adempimenti necessari per l’iscrizione nell’elenco dei beneficiari.

Per il 2017, le associazioni che si erano già iscritte, nel corso del 2016, alle liste del 5 per mille, non dovranno ripresentare la domanda. 

Entro il 31 marzo di ogni anno, a partire dal 2017, verrà pubblicato un elenco sul sito dell’Agenzia delle Entrate nel quale compaiono gli enti che, avendo presentato la domanda l’anno precedente, sono di diritto iscritti alle liste del  5 per mille.

Pertanto, un’associazione che ha presentato la domanda d’iscrizione (in modo completo e senza errori) alle liste del 5 per mille nel corso del 2016 non dovrà ripresentare la stessa gli anni successivi così come, dall’anno prossimo, non dovranno più ripresentare la domanda le associazioni che, quest’anno, per la prima volta si iscriveranno agli elenchi del 5 per mille.

A questo link è possibile consultare e scaricare l’Istant Book a cura di Infocontinua “5 per mille. Le nuove regole d’iscrizione e rendicontazione” con tutte le informazioni e gli aggiornamenti necessari.

Questo il link con l’elenco permanente degli enti beneficiari pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum