#Associati

Isola Capo Rizzuto: la posizione della Confederazione Nazionale delle Misericordie

?

Comunicato stampa

 

15 maggio 2017 – Conclusa l’Assemblea Nazionale delle Misericordie svoltasi ad Assisi, abbiamo appreso con forte preoccupazione del fermo di Don Edoardo Scordio e di Leonardo Sacco rispettivamente Correttore e Governatore della Misericordia di Isola Capo Rizzuto. Otto secoli di storia non vengono cancellati da fatti, seppure presunti, così gravi e pesanti, continueremo a dare le risposte ai cittadini e alla popolazione più debole dando continuità ai servizi svolti dalla Misericordia non facendo mancare la risposta ai bisogni di assistenza e di carità.

Confermiamo la nostra totale fiducia nell’operato dell’Autorità Giudiziaria auspicando una rapida conclusione delle indagini. Annunciamo già da adesso il Commissariamento della Misericordia di Isola Capo Rizzuto e della Federazione Regionale Calabrese.  Peraltro la gestione del centro di Isola Capo Rizzuto è da tempo  affidata al consorzio “Opere di Misericordia” con sede a Firenze che continuerà i propri compiti nell’interesse degli ospiti secondo i principi che ci contraddistinguono. Dal pomeriggio di oggi il consigliere nazionale Alberto Corsinovi sarà sul posto.

Il 13 maggio, l’Assemblea Nazionale delle Misericordie Italiane che si è svolta ad Assisi ha riconfermato, con larghissima maggioranza, Roberto Trucchi presidente della Confederazione.

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum