#Monitoraggio povertà #Normativa

Monitoraggio settimanale sul contrasto alla povertà

A cura del Forum Nazionale Terzo Settore – Ufficio Studi e Documentazione

03/07/2017

 

SI SEGNALA CHE IL 09/06 E’ STATO APPROVATO IN VIA PRELIMINARE IL D. LGS DI ATTUAZIONE DELLA L 33/2017 di CONTRASTO ALLA POVERTA’ E ISTITUZIONE DEL REI MA AD OGGI IL TESTO NON RISULTA ANCORA DISPONIBILE NE’ SUL SITO DEL GOVERNO NE’ DEL PARLAMENTO E TANTO MENO POSTO IN DISCUSSIONE PER I DOVUTI PARERI.

 

Basilicata

Anziani lucani a rischio povertà, 4 su 10 rinunciano ai pasti a causa… 

29 giugno 2017 – Report nazionale e regionale “Pensa a come mangi” di Spi Cgil nazionale e Auser…Anziani lucani a rischio povertà, 4 su 10 rinunciano ai pasti a causa della crisi…Edilizia scolastica: l’allarme di Legambiente: in Campania 60% delle…

Calabria

Politiche sociali, la competenza passa dalla Regione ai Comuni

2 luglio 2017 – “Da oggi anche in Calabria le politiche sociali hanno una gestione sussidiaria e partecipata. In seguito alla delibera di giunta regionale numero 449 del novembre 2016 , oggi 1 Luglio 2017 le competenze in materia di politiche sociali sono passate ai Comuni…”

Emilia-Romagna

Fondo Sociale Europeo. Già impegnati 250 milioni di euro… 

1 luglio 2017 – …risorse impegnate dalla Regione Emilia-Romagna di 250 milioni di euro…disoccupati, persone fragili e vulnerabili, e cioè a rischio di povertà, persone con…

In Regione 4mila persone vivono in estrema povertà

26 giugno 2017  – Sono oltre 4 mila le persone che vivono in condizioni di estrema povertà in EmiliaRomagna: più di mille nella sola Bologna.

Lombardia

Una regione di nonni e Neet. Il dossier regionale sulla ricchezza

2 luglio 2017 – Tra i più ricchi, ma alle prese con un serio problema di povertà. Ottimi livelli di sanità, istruzione e occupazione, ma con a prospettive preoccupanti di…

Piemonte

Povertà ed emergenza abitativa a Torino: il comune compra 15 alloggi… 

27 giugno 2017…Povertà ed emergenza abitativa a Torino: il comune compra 15 alloggi…

Puglia

Emiliano e Negro fanno il punto su Red con i Comuni pugliesi

In Puglia sono di 12 mila nuclei familiari beneficiari, con una previsione di estensione a 20mila beneficiari a regime per il 2017. Emiliano: “I primi tirocini formativi sono iniziati, a breve cominceranno le prime erogazioni di denaro”…

Sardegna

Reddito sociale, al via oggi le domande

28 giugno 2017 –  Il Reis è una misura introdotta dalla Regione. Prevede l’erogazione di un contributo da 2 a 500 euro.

“Agiudu torrau”, ecco le misure di contrasto alla povertà del Comune… 

29 giugno 2017  – “Agiudu torrau”, ecco le misure di contrasto alla povertà del Comune…La Sardegna è stata la prima regione ad approvare il REIS, il reddito di inclusione…

Trentino Alto Adige

Lo stato di avanzamento dei Programmi FSE e FESR in Trentino 

1 luglio 2017 – Inclusione sociale e lotta alla povertà. Fra le azioni l’approvazione di 39 operazioni per l’incremento dell’occupabilità e della partecipazione al mercato…

Umbria

Sostegno per l’inclusione attiva: barberini, “5,6 milioni di euro per il ‘siapiu’ a contrasto delle povertà”

26 giugno 2017 – Verrà attivato concretamente nelle prossime settimane, con un fondo di oltre 5,6 milioni di euro proveniente da risorse europee messe a disposizione dalla Regione Umbria per favorire l’inclusione socio-lavorativa delle persone maggiormente vulnerabili,  il progetto “SIApiù” che estende la misura nazionale del SIA (Sostegno per l’inclusione attiva) per il contrasto alle povertà, ampliandone la platea dei destinatari…

 

ISTAT

Nota Istat su redistribuzione del reddito in Italia nel 2016

29 giugno 2017 – L’Istat, sulla base di un modello di micro simulazione che considera l’effetto dell’imposizione fiscale e contributiva dei trasferimenti monetari, stima che l’intervento pubblico abbia determinato nel 2016 una riduzione consistente della disuguaglianza. Le principali politiche redistributive quali il bonus di 80 euro, l’aumento della quattordicesima per i pensionati e il SIA, avrebbero aumentato l’equità della distribuzione dei redditi disponibili (passaggio dal 30,4 al 30,1 dell’indice di Gini) e ridotto il rischio di povertà (dal 19,2 al 18,4%).

Leggi il testo integrale e la nota metodologica.

 

Seguici su http://www.alleanzacontrolapoverta.it/ o su FACEBOOK

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum