#Cooperazione internazionale #Europa #Associati #Eventi

Il nuovo piano Ue per gli investimenti esterni: a Roma la conferenza

Martedì 16 gennaio, presso il Palazzo della Farnesina a Roma, la conferenza organizzata da Link 2007 (la rete di ong aderente al Forum Terzo Settore) dal titolo “Il nuovo piano europeo per gli investimenti esterni: l’iniziativa imprenditoriale in Africa e nel Mediterraneo”.

La Conferenza intende evidenziare e approfondire le possibilità di attrazione degli investimenti privati per uno sviluppo più inclusivo e sostenibile in Africa e nel Mediterraneo, compresi i Paesi fragili, con particolare riferimento al nuovo Piano Europeo per gli Investimenti esterni, al relativo Fondo europeo per lo sviluppo sostenibile, all’offerta delle Garanzie a copertura del rischio, all’assistenza tecnica, alla promozione di contesti favorevoli agli investimenti e, più in generale, al sostegno finanziario europeo e nazionale nelle diverse forme (blending).

Il Piano europeo per gli investimenti esterni propone, nel solco dell’Agenda 2030, strategie di sviluppo sostenibile e partenariati innovativi con i Paesi dell’Africa sub sahariana e del Vicinato europeo, stimolando investimenti per una crescita economica che generi occupazione dignitosa e stabile, benessere sociale diffuso, contribuendo al contempo a superare le cause profonde della migrazione irregolare. Per il triennio 2018-2020, il Piano rende disponibili finanziamenti e garanzie per 4,1 miliardi al fine di generare investimenti per un valore presumibile di 44 miliardi. E’ previsto un suo ampliamento nel bilancio Ue 2020-2026, con disponibilità che potrebbero essere fino a dieci volte superiori. Il framework integra istituzioni pubbliche e settore privato, fondi ed investitori pubblici e privati, con attenzione alle riforme necessarie per combattere gli ostacoli al sano sviluppo dell’imprenditoria e della governance economica. Nel primo semestre 2018 saranno individuati progetti di potenziali investitori (europei, africani e mediterranei, in particolare) sui cinque settori prioritari: energie rinnovabili e cambiamento climatico, digitalizzazione, Pmi e accesso diffuso al credito, agricoltura e agribusiness, sostenibilità delle grandi città.

Qui il programma della giornata: Programma-Conferenza-16-Gennaio-fin

Link 2007 – Cooperazione in rete è formata dalle ong di cooperazione allo sviluppo e umanitarie: CCM, CESVI, CIAI, CISP, COOPI, COSV, ELIS, Medici con l’Africa CUAMM, GVC, ICU, Intersos, LVIA, World friends)

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum