#Dalle Regioni #Normativa

“Dalle Regioni – Welfare e non solo”, febbraio 2019 (n. 12)

Il monitoraggio mensile sul welfare regionale a cura dell’Ufficio Studi del Forum Terzo Settore. 

PARLAMENTO

IRES

Ddl n. 989 – Decreto-legge n. 135, Semplificazioni (scade il 12 febbraio 2019). Si segnala che in Commissione è stato approvato un emendamento che sospende la abrogazione della agevolazione IRES. Il testo è stato approvato dal Senato, con modifiche, il 29/01 (qui il link alle modifiche approvate). Il testo è andato alla Camera che il 07/02/19 lo ha approvato definitivamente.

 

CAMERA

REDDITO DI CITTADINANZA

Il 17/01 il Governo ha approvato il Decreto Legge 4/19 Reddito di cittadinanza e pensioni. Il testo (rubricato ddl S 1018 ) Il testo, approvato con modificazioni dal Senato, è ora all’esame dela Camera (esame C. 1637 Governo, approvato dal Senato – Rel. per la XI Commissione: Murelli; Rel. per la XII Commissione: Nesci). Nella settimana scorsa vi sono state diverse le audizioni: il 5/03 h. 10.10 Fish; h. 10.50 Forum Terzo Settore (qui i video Fish h. 1.42 e il Forum a seguire); il 06/03 h. 9.00 della Alleanza contro la povertà (qui il video). Il termine per la presentazione di emendamenti è scaduto il 07/03 h. 12.00 (i testi al momento non sono ancora disponibili).. il termine per la conversione in legge scade il 27/03/19.

In settimana sono anche previsti i pareri delle Commissioni 1ª (Aff. costituzionali), 2ª (Giustizia) (ai sensi dell’art. 73 reg. Camera), 3ª (Aff. esteri), 4ª (Difesa), 5ª (Bilancio), 6ª (Finanze) (ai sensi dell’art. 73 reg. Camera), 7ª (Cultura), 8ª (Ambiente), 9ª (Trasporti), 10ª (Att. produttive), 14ª (Pol. Unione europea), Questioni regionali.

 

GOVERNO

 

Il Consiglio dei Ministri del 28/02 ha approvato 10 Disegni di Legge delega al Governo su diverse materie di interesse del Terzo settore (cfr in specie le voci evidenziate in giallo).

 

Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 48

28 Febbraio 2018

Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, giovedì 28 febbraio 2019, alle ore 20.33 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Ha svolto le funzioni di Segretario il Ministro per i rapporti con il Parlamento e per la democrazia diretta Riccardo Fraccaro.

*****

SEMPLIFICAZIONE

Deleghe al Governo in materia di semplificazione e codificazione (disegni di legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha approvato dieci disegni di legge di delega al Governo per le semplificazioni, i riassetti normativi e le codificazioni di settore. I testi approvati, alcuni dei quali sono collegati alla legge di bilancio per il 2019, fanno seguito e superano, ampliandone la portata, il disegno di legge in materia di semplificazione approvato in via preliminare dal Consiglio dei ministri lo scorso 12 dicembre.

Di seguito le principali previsioni dei provvedimenti.

  1.       Deleghe al governo in materia di semplificazione e codificazione

La delega prevede che, al fine di migliorare la qualità e l’efficienza dell’azione amministrativa, garantire la certezza dei rapporti giuridici e la chiarezza del diritto, ridurre gli oneri regolatori gravanti su cittadini e imprese e accrescere la competitività del Paese, il Governo adotti una serie di decreti legislativi di semplificazione e codificazione nei seguenti settori, con facoltà di intervenire anche limitatamente a specifiche attività o gruppi di attività intersettoriali:

  • attività economiche e sviluppo economico;
  • energia e fonti rinnovabili;
  • edilizia e governo del territorio;
  • ambiente;
  • acquisto di beni e servizi da parte delle pubbliche amministrazioni;
  • cittadinanza e innovazione digitale;
  • servizio civile universale e soccorso alpino;
  • prevenzione della corruzione, obblighi di pubblicità, trasparenza, diffusione di informazioni da parte della pubblica amministrazione [NDR: si tratta dei provvedimenti che con la L 124/17 ad oggi finisce per colpire il nostro mondo obbligando la pubblicità entro il 28/02];
  • giustizia tributaria e sistema tributario e contabile dello Stato;
  • tutela della salute.

La delega prevede, inoltre, disposizioni per l’attuazione delle politiche di semplificazione, con l’istituzione, presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, di una Commissione permanente cui è attribuito il compito di assicurare in concreto l’attuazione delle misure di semplificazione, nonché il riordino dell’Unità per la semplificazione.

*

  1.       Delega al Governo per la semplificazione, la razionalizzazione, il riordino, il coordinamento e l’integrazione della normativa in materia di contratti pubblici

Si delega il Governo al riassetto della materia dei contratti pubblici, non solo nei settori ordinari e speciali ma anche nei settori della difesa e della sicurezza. In particolare, la delega mira a rendere la normativa più semplice e chiara, nonché a limitarne le dimensioni e i rinvii alla normazione secondaria.

Dal punto di vista contenutistico, la delega promuove la responsabilità delle stazioni appaltanti e mira ad assicurare l’efficienza e la tempestività delle procedure di programmazione, di affidamento, di gestione e di esecuzione degli appalti pubblici e dei contratti di concessione, al fine di ridurre e rendere certi i tempi di realizzazione delle opere pubbliche, razionalizzando inoltre i metodi di risoluzione delle controversie, anche alternativi ai rimedi giurisdizionali, riducendo, tra l’altro, gli oneri di impugnazione degli atti delle procedure di affidamento.

Infine, si introducono principi e criteri direttivi volti ad alleggerire gli oneri burocratici e di regolazione, semplificando il carico degli adempimenti gravanti sugli operatori economici.

*

  1.       Delega al Governo per la revisione del Codice civile

Si delega il Governo alla revisione e integrazione del Codice civile. Si prevede di intervenire, tra l’altro, in materia di contratti, di rapporti tra le parti, di successione, di responsabilità contrattuale ed extracontrattuale.

In particolare:

  • in materia di associazioni e fondazioni, (escluse le fondazioni di origine bancaria), effettuando il coordinamento con la disciplina del terzo settore con particolare riferimento alle procedure per il riconoscimento, ai limiti allo svolgimento di attività lucrative e alle procedure di liquidazione degli enti;
  • in materia di rapporti tra parti, compresi nubendi e coniugi, prevedendo che possano stipulare accordi per regolare i rapporti personali e patrimoniali, anche in previsione dell’eventuale crisi del rapporto, nonché a stabilire i criteri per l’indirizzo della vita familiare e l’educazione dei figli;
  • in materia si successione, prevedendo la possibilità di trasformare la quota riservata ai legittimari (ai sensi degli articoli 536 e seguenti del codice civile) in una quota del valore del patrimonio ereditario; prevedendo la possibilità di stipulare patti relativi alla ripartizione dei beni, compreso quello che prevede la rinuncia all’eredità (resta inderogabile la quota di riserva prevista dagli articoli 536 e seguenti del codice civile); introducendo misure di semplificazione ereditaria, in conformità al certificato successorio europeo;
  • in materia di contratti prevedendo, tra l’altro, il diritto delle parti di contratti divenuti eccessivamente onerosi per cause eccezionali ed imprevedibili, di pretendere la loro rinegoziazione secondo buona fede ovvero, in caso di mancato accordo, di chiedere in giudizio l’adeguamento delle condizioni contrattuali in modo che venga ripristinata la proporzione tra le prestazioni originariamente convenuta dalle parti.

*

  1.       Delega al Governo di semplificazione e codificazione in materia di agricoltura

Si delega il Governo, tra l’altro:

  • alla revisione e semplificazione degli adempimenti amministrativi a carico delle imprese agricole connessi all’erogazione dell’aiuto ovvero al sostegno regionale, nazionale e europeo nell’ambito della Politica agricola comune;
  • a prevedere, per i procedimenti amministrativi di competenza degli enti territoriali, il ricorso a procedure pattizie con l’obiettivo di facilitare in particolare l’avvio dell’attività economica in materia di agricoltura;
  • alla revisione e semplificazione della normativa in materia di regolazione dei mercati al fine di assicurare un corretto funzionamento delle regole di concorrenza del mercato ed un’equa ripartizione dei margini lungo la filiera;
  • al potenziamento del sistema di rilevazione dei prezzi e dei costi di produzione delle imprese al fine di assicurare una maggiore trasparenza nelle relazioni di mercato;
  • a favorire la crescita dimensionale delle imprese agricole, lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile e l’ammodernamento delle filiere agroalimentari con l’obiettivo anche di assicurare un maggiore coordinamento degli strumenti di incentivazione vigenti;
  • al riordino della disciplina delle frodi agroalimentari nonché revisione della disciplina sanzionatoria vigente in materia di regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari;
  • all’istituzione di un sistema unico di controlli al fine di evitare duplicazioni, di tutelare maggiormente i consumatori e di eliminare gli ostacoli al commercio e le distorsioni della concorrenza.

*

  1.       Delega al Governo in materia di turismo

La delega mira alla riorganizzazione e al coordinamento delle disposizioni per settori omogenei o per specifiche attività o gruppi di attività mediante l’aggiornamento del Codice che disciplina l’ordinamento e il mercato del turismo.

Tra le principali disposizioni, si introducono: la semplificazione e l’aggiornamento del linguaggio normativo; il riordino e revisione della normativa in materia di turismo, con particolare riferimento alle professioni turistiche, alla revisione della classificazione delle strutture alberghiere e del sistema premiale per le strutture e le imprese turistico ricreative e, infine, l’individuazione di un sistema di monitoraggio della domanda e dell’offerta turistica al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti e per la realizzazione di un codice identificativo nazionale.

*

  1.       Delega al Governo di semplificazione e codificazione in materia di disabilità

Si delega il Governo ad adottare uno o più decreti legislativi, al fine di promuovere, tutelare e garantire il pieno ed eguale godimento dei diritti umani e delle libertà fondamentali da parte della persona con disabilità e porre le condizioni affinché sia effettivamente rimosso qualsiasi ostacolo che ne limiti o impedisca la piena e libera partecipazione alla vita economica, sociale e culturale della Nazione. La delega prevede l’intervento su più settori, tra i quali: definizione della condizione di disabilità, disciplina dei benefici, promozione della vita indipendente e contrasto dell’esclusione sociale, inserimento nel mondo del lavoro e tutela dei livelli occupazionali ed infine, accessibilità e diritto alla mobilità.

*

  1.       Delega al Governo per la semplificazione e il riassetto in materia di lavoro

Si delega il Governo ad adottare uno o più decreti legislativi di semplificazione e riassetto delle norme in materia di lavoro, al fine di creare un sistema organico di disposizioni in materia e di rendere più chiari i principi regolatori delle disposizioni già vigenti e costruire un complesso armonico di previsioni di semplice applicazione, a tutela dei diritti dei lavoratori e dei datori di lavoro.

Tra le principali previsioni:

  • si pone l’attenzione sulla materia dell’apprendistato al fine di semplificare gli adempimenti posti in capo al datore di lavoro in ordine agli obblighi di formazione;
  • si interviene in materia di servizi per l’impiego, compreso il collocamento mirato, e di politiche del lavoro, nonché dei relativi sistemi informativi di supporto, al fine di razionalizzare le funzioni e i compiti in capo al Ministero del lavoro e delle politiche sociali alle politiche del lavoro;
  • si razionalizzano e riorganizzano le agenzie, gli enti o gli organismi facenti capo all’amministrazione statale che svolgono compiti in materia di servizi per l’impiego e politiche del lavoro, ivi compresi quelli preposti all’analisi delle politiche pubbliche, anche attraverso il loro accorpamento;
  • si eliminano i livelli di regolazione superiori a quelli minimi richiesti per l’adeguamento alla normativa europea e si prevede l’obbligo per l’amministrazione di rendere facilmente conoscibili e accessibili le informazioni e i dati in materia (oltre alla relativa modulistica), assicurando al contempo l’integrazione e lo scambio di dati tra le amministrazioni dello Stato e altri soggetti pubblici e privati.

*

  1.       Delega al Governo per la semplificazione e la codificazione in materia di istruzione, università, alta formazione artistica musicale e coreutica e di ricerca

Si delega il Governo alla semplificazione e alla codificazione delle disposizioni vigenti in materia di istruzione, università, alta formazione artistica musicale e coreutica e ricerca, con riguardo ad alcuni settori che richiedono interventi di coordinamento e di sistematizzazione. Tra gli altri, gli obiettivi della delega sono:

  • organizzare le disposizioni per settori omogenei o per specifiche attività o gruppi di attività;
  • razionalizzare, eventualmente anche attraverso fusioni o soppressioni, enti, agenzie, organismi comunque denominati, ivi compresi quelli preposti alla valutazione di scuola e università, ovvero trasformare gli stessi in ufficio dello Stato o di altra amministrazione pubblica, salvo la necessità di preservarne l’autonomia, ovvero liquidazione di quelli non più funzionali all’assolvimento dei compiti e delle funzioni cui sono preposti, ferma restando la salvaguardia del personale in carico ai suddetti soggetti, qualora incardinato nel rispetto della disciplina normativa sulle assunzioni, ferma restando la neutralità degli effetti sui saldi di finanza pubblica;
  • ridurre il numero di componenti degli organi collegiali degli enti sottoposti alla vigilanza del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca e razionalizzazione e omogeneizzazione dei poteri di vigilanza ministeriale;
  • fermo restando il principio di autonomia scolastica, revisionare la disciplina degli organi collegiali territoriali della scuola, in modo da definirne competenze e responsabilità, eliminando duplicazioni e sovrapposizione di funzioni, e ridefinendone la relazione rispetto al ruolo, competenze e responsabilità dei dirigenti scolastici, come attualmente disciplinati;
  • riallocare le funzioni e i compiti amministrativi in tema di cessazioni dal servizio, progressioni e ricostruzioni di carriera, trattamento di fine rapporto del personale della scuola, nonché di ulteriori compiti e funzioni non strettamente connessi alla gestione della singola istituzione scolastica, al fine di incrementare l’efficienza nell’uso delle risorse e l’efficacia dei risultati conseguiti. Dall’attuazione del predetto principio non devono derivare nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica;
  • riordinare e promuovere l’attività sportiva studentesca in ogni ciclo di istruzione, tramite la previsione, nel rispetto dell’autonomia scolastica, di centri sportivi studenteschi e di una federazione nazionale dello sport scolastico. Dall’attuazione del predetto principio non devono derivare nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.

*

  1.       Delega al Governo per la semplificazione e la razionalizzazione della normativa in materia di ordinamento militare

Si delega il Governo alla razionalizzazione, alla semplificazione e al riassetto delle disposizioni dell’ordinamento militare, con l’obiettivo di migliorare la qualità della regolazione e rendere effettiva la semplificazione organizzativa e procedimentale dell’amministrazione. Tra le principali direttrici di azione, si possono indicare:

  • la riduzione delle disposizioni legislative previste dal Codice dell’ordinamento militare e successive modificazioni, ri-codificando al livello primario le disposizioni che disciplinano materie coperte da riserva di legge;
  • la ricognizione delle disposizioni previste dal Codice dell’ordinamento militare aventi natura attuativa e integrativa di norme generali regolatrici delle materie, nonché di quelle che disciplinano materie non coperte da riserva di legge, anche relativa;
  • una “deregolamentazione” consistente nella revisione complessiva del Testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 90.

*

  1.    Delega al Governo per il riordino della materia dello spettacolo e per la modifica del Codice dei beni culturali e paesaggio

Si delega il Governo a:

  • introdurre, attraverso la redazione di un “Codice dello spettacolo”, una nuova disciplina complessiva dello spettacolo dal vivo nelle sue diverse espressioni, al fine di conferire al settore un assetto più efficace, organico e conforme ai principi di semplificazione delle procedure amministrative e ottimizzazione della spesa e volto a migliorare la qualità artistico-culturale delle attività, incentivandone la produzione, l’innovazione, nonché la fruizione da parte della collettività;
  • adottare disposizioni di modifica del Codice dei beni culturali e del paesaggio (decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42), al fine di consentire un riordino sistematico della materia e del necessario adeguamento alle riforme intervenute successivamente all’emanazione del Codice, come il Codice dei contratti pubblici e quello del terzo settore.

*****

Il Consiglio dei Ministri è terminato alle ore 21.30.

 

REGIONI

FONDO NON AUTOSUFFICIENZE, RIPARTO 2018, DPCM DEL 12.12.2018: GAZZETTA UFFICIALE N. 35 DELL’11 FEBBRAIO 2019

ASSEGNAZIONE ULTERIORI RISORSE FONDO NON AUTOSUFFICIENZE 2018, DECRETO 21.12.2018: GAZZETTA UFFICIALE N. 50 DEL 28 FEBBRAIO 2019

 

CAMERA DEPUTATI – RESOCONTO AUDIZIONE SULLE LINEE PROGRAMMATICHE DEL SOTTOSEGRETARIO DI STATO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI CON DELEGA ALLE PARI OPPORTUNITÀ, POLITICHE GIOVANILI E SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE, VINCENZO SPADAFORA

CONDIZIONI DI VITA DEI PENSIONATI – PERIODO DI RIFERIMENTO: ANNI 2016-2017 – DATA DI PUBBLICAZIONE: 13 FEBBRAIO 2019

 

CONFERENZA UNIFICATA DEL 13.02.2019: INTESA TRA IL GOVERNO, LE REGIONI, LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO E GLI ENTI LOCALI SULLA RIPARTIZIONE PER L’ANNO 2019 DEL “FONDO NAZIONALE PER LE POLITICHE GIOVANILI DI CUI ALL’ART. 19, COMMA 2, DEL DECRETO LEGGE 4 LUGLIO 2006, N. 223, CONVERTITO, CON MODIFICAZIONI, DALLA LEGGE 4 AGOSTO 2006, N. 248”

 

RDC. REGIONI: GOVERNO NON VUOLE ACCORDO, MODIFICHE O SARÀ CAOS

++ DECRETONE: REGIONI, SERIA IPOTESI RICORSO A CONSULTA ++ SE SARÀ CONVERTITO SENZA MODIFICHE, IN PARTICOLARE SU NAVIGATOR

++ REDDITO: PER ASSUNZIONI NAVIGATOR SERVE PARERE REGIONI ++ EMENDAMENTO GOVERNO A DECRETO LEGGE LUNEDÌ IN AULA SENATO

++ REDDITO:DI MAIO,DA REGIONI CASINO PURE SU NAVIGATOR ++ DIALOGO MA FAVORISCONO LE SOLITE LOBBY

+++R. CITTADINANZA, REGIONI:SENZA MODIFICHE SERIA IPOTESI RICORSO A CONSULTA+++ PER ENTI TERRITORIALI SERVE PARTECIPAZIONE IN ASSUNZIONE NAVIGATOR

= MANOVRA: UE BOCCIA REDDITO E QUOTA 100 “RIDUCONO LA CRESCITA” =

= REDDITO: REGIONI, CHIUSURA GOVERNO, RISCHIO CAOS CENTRI IMPIEGO =

= REDDITO: REGIONI, CHIUSURA GOVERNO, RISCHIO CAOS CENTRI IMPIEGO =

  1. CITTADINANZA: REGIONI, SENZA CONFRONTO MECCANISMO NON FUNZIONERA’ =

ASS. SOCIALI: REDDITO CITTADINANZA A RISCHIO SE WELFARE PRECARIO AUDIZIONE AL SENATO: COORDINARE E RAFFORZARE STRUTTURE

AUDIZIONE DELL’UPB SUL DDL N. 1018 – RISPOSTE AI QUESITI

CAMERA/SENATO – DOSSIER: D.L. 4/2019 DISPOSIZIONI URGENTI IN MATERIA DI REDDITO DI CITTADINANZA E DI PENSIONI A.S. 1018

R.CITTADINANZA: GRIECO “PROSSIMI GIORNI CRUCIALI SU 6.000 NAVIGATOR”

RDC: BONACCINI (REGIONI), ”TEMIAMO NON CI SIANO TEMPI E ORGANIZZAZIONE” =

RDC: GRIECO (REGIONI), ”ANCORA NEL GUADO, CONFRONTO IN CORSO” =

RDC: GRIECO (TOSCANA), ”ILLEGITTIMA SELEZIONE NAVIGATOR A ROMA” =

RDC: GRIECO, NODO DA SCIOGLIERE ASSUNZIONE NAVIGATOR =

RDC: MARINI, ”RISCHIO CENTRI IMPIEGO SI OCCUPINO SOLO DI QUESTO” =

REDDITO CITTADIANZA, REGIONI: PER EFFICACIA NECESSARIE MODIFICHE NECESSARIO TAVOLO CONFRONTO. EVITARE CAOS OPERATIVO CENTRI IMPIEGO

REDDITO CITTADINANZA, CONFERENZA REGIONI: “DOBBIAMO ESSERE MESSI IN CONDIZIONE DI ASSUMERE”

REDDITO CITTADINANZA, CONFERENZA REGIONI: “NAVIGATOR SI SOVRAPPONE A CENTRI PER L’IMPIEGO”

REDDITO CITTADINANZA, REGIONI: ASSUNZIONE NAVIGATOR INVASIONE DI CAMPO CONFERENZA SOTTOLINEA CHE SERVONO CONCORSI DEGLI ENTI TERRITORIALI

REDDITO CITTADINANZA, REGIONI: NAVIGATOR? SOVRAPPONIBILI A OPERATORI CPI

REDDITO CITTADINANZA, REGIONI: NECESSARI 6 MESI PER CONCORSO NAVIGATOR

REDDITO CITTADINANZA, REGIONI: PRONTI, MA NON CAPIAMO ACCELERAZIONE NAVIGATOR

REDDITO CITTADINANZA, REGIONI: RISCHI INCOSTITUZIONALITÀ NAVIGATOR “”PERPLESSITÀ, PROFILI INVASITÀ NOSTRE COMPETENZE COSTITUZIONALI””

REDDITO CITTADINANZA, ZAIA: SERVIZI SIANO DEGNI DI QUESTO NOME “”NESSUNO DICA CHE È COLPA DELLE REGIONI””

REDDITO CITTADINANZA,REGIONI:SU NAVIGATOR IPOTESI RICORSO CONSULTA

REDDITO CITTADINANZA-QUOTA 100, CONFERENZA REGIONI: “NON SIAMO STATI COINVOLTI”

REDDITO DI CITTADINANZA: GRIECO (REGIONI) IN AUDIZIONE, OCCORRONO RISPOSTE NEL MERITO

REDDITO, GRIECO (REGIONI): LAVOREREMO PER UN TESTO CONDIVISO “”POSITIVO L’INCONTRO CON DI MAIO””

REDDITO, GRIECO (REGIONI): LAVOREREMO PER UN TESTO CONDIVISO “”POSITIVO L’INCONTRO CON DI MAIO””

REDDITO, MARSILIO (PRES ABRUZZO): “MOLTO PREOCCUPATO DA IMPROVVISAZIONI, DIFFICILE DA OTTEMPERARE”

REDDITO. ANPAL: BENEFICIARI SENZA WEB, RISCHIO ACCESSIBILITÀ SITO

REDDITO. MARSILIO: PREOCCUPATO, IMPROVVISAZIONE RICADE SU REGIONI

REDDITO. PELLA-ZANGRILLO: REGIONI CHIEDONO RISPETTO COSTITUZIONE

REDDITO. REGIONI: GOVERNO NON VUOLE ACCORDO, MODIFICHE O SARÀ CAOS/VIDEO

REDDITO. TREGUA FRA REGIONI E DI MAIO, VERSO TESTO CONDIVISO GRIECO: “INCONTRO POSITIVO, EVITARE SCONTRO. TEMPI STRETTI”.

REDDITO. ZAIA: SERVIZI DEVONO FUNZIONARE, NON SI DIA COLPA A REGIONI

REDDITO: ASSESSORE CAMPANIA, NAVIGATOR? FIGURA NON ESISTE VOGLIAMO RDC FUNZIONI MA SERVE POTENZIAMENTO CENTRI IMPIEGO

REDDITO: BONACCINI A DI MAIO, VOGLIAMO RISPOSTE E RISPETTO

REDDITO: GRIECO, ASSUMERE NAVIGATOR CON CONCORSI PUBBLICI

REDDITO: GRIECO, DI MAIO HA CONVOCATO REGIONI MARTEDI’ 12

REDDITO: GRIECO, NAVIGATOR VANNO ASSUNTI DA REGIONI =

REDDITO: GRIECO, VERO SCOGLIO DA SUPERARE SONO I NAVIGATOR =

REDDITO: MARINI,”NAVIGATOR INESPERTI,CERCANO LAVORO A ALTRI” “DA APRILE CENTRI IMPIEGO SOLO PER CHI CHIEDERÀ R.CITTADINANZA”

REDDITO: REGIONI, SPERIAMO TROVARE VIA D’USCITA SU NAVIGATOR

TOSCANA: GIOCO D”AZZARDO PATOLOGICO, CAMPAGNA DELLA REGIONE E NUMERO VERDE =

Regioni.it

 

ANCI

Aggiornato il sito fondiwelfare.it

Anci.it

 

BASILICATA

[BASILICATA] ALLA BASILICATA CIRCA 800 MILA EURO DAL FONDO PER L’ASSISTENZA DEGLI ALUNNI CON DISABILITÀ

Regioni.it

 

Regione Basilicata: DGR 1322/2018, Interventi per l’autismo, recepimento linee di indirizzo

Welforum | 5 febbraio 2019

 

Regione Basilicata: DGR 1257/2018, Hospice, definizione tariffa

Welforum | 5 febbraio 2019

 

CALABRIA

[CALABRIA] FONDI PER DISABILI, L’ASSESSORE ROBBE SPIEGA IL FUNZIONAMENTO

Regioni.it

 

CAMPANIA

[CAMPANIA] ABUSI SUI MINORI, PRIMA RIUNIONE DEL TAVOLO REGIONALE: SI LAVORA ALL’AGGIORNAMENTO DELLE LINEE GUIDA

Regioni.it

 

Regione Campania: DD 13/2019, Accreditamento delle RSA, procedimento amministrativo

Welforum | 6 febbraio 2019

 

 

EMILIA ROMAGNA

[EMILIA – ROMAGNA] ANZIANI. MALTRATTAMENTI NELLA CASA FAMIGLIA A SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO (BO), L’ASSESSORE VENTURI: “INDEGNO. SE I FATTI SARANNO CONFERMATI, GESTORI E OPERATORI COINVOLTI MERITANO IL MASSIMO DELLA PENA. ADOTTATE TUTTE LE MISURE POSSIBILI, MA ANCORA NON BASTA: ORA CHIEDEREMO DI CAMBIARE LA LEGGE NAZIONALE PER CONTROLLI PREVENTIVI, PRIMA DI AUTORIZZARE L’APERTURA DI QUESTE STRUTTURE”

Regioni.it

[EMILIA – ROMAGNA] DISABILITÀ. IN EMILIA-ROMAGNA OLTRE 1.000 INTERVENTI E 860 BENEFICIARI PER IL “DOPO DI NOI”, CON 10,2 MILIONI DI EURO GIÀ RESI DISPONIBILI DALLA REGIONE: ECCO IL PRIMO BILANCIO DELLA LEGGE. GUALMINI E VENTURI: “RISULTATI POSITIVI, MA PROSEGUIAMO NEL NOSTRO IMPEGNO PER FAVORIRE SEMPRE PIÙ L’AUTONOMIA DELLE PERSONE CON DISABILITÀ GRAVI PRIVE DEL SOSTEGNO FAMILIARE”

Regioni.it

[EMILIA – ROMAGNA] PARI OPPORTUNITÀ. INCONTRO A ROMA TRA MINISTERO E REGIONI SUL PIANO NAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE. L’ASSESSORA PETITTI: “NECESSARIA UNA REGIA COMPLESSIVA, DARE CONTINUITÀ ALLE AZIONI REGIONALI E ASSEGNARE AL PIÙ PRESTO I FONDI DESTINATI ALLE REGIONI”

Regioni.it

[EMILIA – ROMAGNA] STRUTTURE PER ANZIANI. LA STRETTA DELLA REGIONE: CAMBIARE LA NORMA NAZIONALE PER EVITARE APERTURE FACILI DI CASE FAMIGLIA, ALTRIMENTI LEGGE REGIONALE ENTRO L’ESTATE; TASK FORCE E FONDI AI COMUNI PER AUMENTARE I CONTROLLI SU TUTTE LE STRUTTURE E REQUISITI OBBLIGATORI PIÙ STRINGENTI SU SPAZI, PERSONALE E MORALITÀ. BONACCINI-VENTURI: “BASTA CON VIOLENZE E ABUSI IGNOBILI, VOGLIAMO ESTENDERE LA QUALITÀ ANCHE AL PRIVATO TOUT COURT CHE OPERA FUORI DAL NOSTRO REGIME”

Regioni.it

[EMILIA – ROMAGNA] STRUTTURE PER ANZIANI. L’ASSESSORE VENTURI: “LE TELECAMERE NON SI POSSONO INSTALLARE PERCHÉ LA LEGGE NON LO PERMETTE. NOI VOGLIAMO CONTROLLI PREVENTIVI E NON APERTURE FACILI, SI CAMBI LA NORMA NAZIONALE O NE FAREMO UNA REGIONALE: IL CONSIGLIERE MARCHETTI E LA LEGA SONO PRONTI A VOTARLA O PREFERISCONO CONTINUARE A FAR SOLO DELLE CHIACCHIERE”

 

 

FRIULI VENEZIA GIULIA

[FRIULI VENEZIA GIULIA] (ARC) FAMIGLIA: ROSOLEN, APPROVAZIONE DEFINITIVA REGOLAMENTO BONUS PER ASILI

Regioni.it

[FRIULI VENEZIA GIULIA] (ARC) TERZO SETTORE: RICCARDI-ROBERTI, PRESENTATO IL RAPPORTO FVG 2018

Regioni.it

 

LAZIO

[LAZIO] REDDITO DI CITTADINANZA, DI BERARDINO: “SENZA CONCORSO TRASPARENTE SALTANO I NAVIGATOR”

Regioni.it

 

Regione Lazio: DGR 824/2018, Funzione sociale degli oratori, nuovi criteri

Welforum | 7 febbraio 2019

 

Regione Lazio: DGR 810/2018, Contrasto alla povertà, programmazione 2018-2020

Welforum | 5 febbraio 2019

 

LOMBARDIA

[LOMBARDIA] LNEWS-DISABILI GRAVISSIMI,BOLOGNINI:OLTRE 83 MILIONI PER 17MILA LOMBARDI IN CONDIZIONE DI NON AUTOSUFFICIENZA

Regioni.it

[LOMBARDIA] LNEWS-DISABILI GRAVISSIMI,BOLOGNINI:OLTRE 83 MILIONI PER 17MILA LOMBARDI IN CONDIZIONE DI NON AUTOSUFFICIENZA

Regioni.it

[LOMBARDIA] LNEWS-FOCUS. DISABILI GRAVISSIMI, BOLOGNINI: OLTRE 83 MILIONI PER 17.000 LOMBARDI IN CONDIZIONE DI NON AUTOSUFFICIENZA

Regioni.it

[LOMBARDIA] LNEWS-LOMBARDIA.PRESIDENTE FONTANA: DA GIUNTA REGIONALE GRANDE ATTENZIONE E IMPEGNO PER RIDURRE POVERTA’

Regioni.it

[LOMBARDIA] LNEWS-REDDITO CITTADINANZA, RIZZOLI: IN LOMBARDIA MASSIMO IMPEGNO PERCHÉ SIA VERO AVVIO AL LAVORO

Regioni.it

 

Regione Lombardia: DD 19486/2018, Interventi per persone anziane fragili e disabili, avviso

Welforum | 7 febbraio 2019

 

Regione Lombardia: DGR 987/2018, Interventi e servizi a favore delle persone in condizione di povertà estrema

Welforum | 5 febbraio 2019

 

MARCHE

[MARCHE] 140MILA EURO AI CENTRI PER LA FAMIGLIA – ASSESSORE BRAVI: “PUNTO DI RIFERIMENTO E SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA’”

Regioni.it

[MARCHE] INTERVENTI DISABILI – CERISCIOLI: “RICONFERMATI OLTRE 11 MILIONI DI EURO PER ASSISTENZA DOMICILIARE, INTEGRAZIONE SCOLASTICA E TIROCINI DI INCLUSIONE SOCIALE

Regioni.it

[MARCHE] REDDITO CITTADINANZA – ASSESSORE BRAVI: “NESSUNA INDICAZIONE DAL GOVERNO, PAROLE DEL MINISTRO DI MAIO INACCETTABILI”

Regioni.it

 

Regione Marche: LR 50/2018, Disposizioni urgenti in materia di politiche sociali e sanitarie

Welforum | 10 febbraio 2019

 

Regione Marche: DGR 1632/2018, Reddito di Inclusione, linee di indirizzo regionali

Welforum | 5 febbraio 2019

 

Regione Marche: DGR 1697/2018, Fondo regionale per le non autosufficienze, anno 2018

Welforum | 1 febbraio 2019

 

MOLISE

[MOLISE] CONFERENZA DELLE REGIONI, TOMA SU REDDITO DI CITTADINANZA E NAVIGATOR

Regioni.it

 

PIEMONTE

[PIEMONTE] NASCE LA CASA DELLA SALUTE DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI. SAITTA: “UN NUOVO PUNTO DI RIFERIMENTO PER FAMIGLIE E MEDICI”

Regioni.it

 

PUGLIA

[PUGLIA] EMILIANO E RUGGERI PRESENTANO I RISULTATI DEL REDDITO DI DIGNITÀ PUGLIESE: “OLTRE 30MILA FAMIGLIE RAGGIUNTE DAL RED. LA MISURA VA AVANTI, È EFFICACE E FUNZIONANTE” GIORNATA DEDICATA ALLO STRUMENTO DI CONTRASTO ALLA POVERTÀ ISTITUITO DALLA REGIONE PUGLIA NEL 2016: BILANCIO E PROSPETTIVE

Regioni.it

 

SICILIA

[SICILIA] REGIONE: SCAVONE NUOVO ASSESSORE ALLA FAMIGLIA

Regioni.it

[SICILIA] REGIONE: VIA LIBERA AL PIANO CONTRO LA POVERTA’, DISPONIBILI 42 MLN

Regioni.it

 

TOSCANA

[TOSCANA] CONFERENZA DISABILITÀ, SACCARDI: “CON NUOVA LEGGE PASSATI DA ASSISTENZA A UN PROGETTO DI VITA COMPLESSIVO”

Regioni.it

[TOSCANA] DUE MILIONI E MEZZO PER TRASPORTO SCOLASTICO E ASSISTENZA PER STUDENTI DISABILI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO

Regioni.it

[TOSCANA] GIOVANISÌ, ROSSI: “RILANCIARE IL PROGETTO CON UNA LEGGE SULLE POLITICHE GIOVANILI”

Regioni.it

[TOSCANA] LEGGE SALVINI, LA TOSCANA HA NOTIFICATO IL RICORSO ANNUNCIATO

Regioni.it

[TOSCANA] LOTTA ALLA POVERTÀ, ISTITUITO IL TAVOLO REGIONALE DELLA RETE PER L’INCLUSIONE E LA PROTEZIONE SOCIALE

Regioni.it

[TOSCANA] NAVIGATOR, ROSSI: “RICORSO CONTRO UNA NORMA DANNOSA PER LA PA E PER I LAVORATORI”

Regioni.it

[TOSCANA] PROGRAMMAZIONE ZONALE, GRIECO: “FONDAMENTALE PER FORMAZIONE E SERVIZI D’INFANZIA”

Regioni.it

[TOSCANA] REDDITO CITTADINANZA, GRIECO: “DI MAIO CI HA CONVOCATI PER MARTEDÌ 12”

Regioni.it

[TOSCANA] REDDITO DI CITTADINANZA, GRIECO ALLA STATO-REGIONI: “LAVOREREMO PER UN TESTO CONDIVISO”

Regioni.it

[TOSCANA] REDDITO DI CITTADINANZA, GRIECO: “DI MAIO NON FACCIA ‘CONFUSIONE’ E RISPONDA NEL MERITO”

Regioni.it

[TOSCANA] REDDITO, GRIECO A DI MAIO: “PAROLE INACCETTABILI, LE REGIONI DA SEMPRE COLLABORATIVE”

Regioni.it

[TOSCANA] ROSSI CON MATTARELLA AGLI INNOCENTI: “COSTANTE VICINANZA AI TEMI DELLA CURA DELL’INFANZIA”

Regioni.it

[TOSCANA] SACCARDI A SALVINI: “IL SERVIZIO CIVILE NON È UNA PUNIZIONE”

Regioni.it

[TOSCANA] TERZO SETTORE, ROSSI: “ENTRO FINE LEGISLATURA UNA LEGGE CHE LO VALORIZZI”

Regioni.it

[TOSCANA] TERZO SETTORE, SACCARDI CHIUDE LA CONFERENZA: “SPERIAMO DI ESSERE CRESCIUTI TUTTI INSIEME”

Regioni.it

 

Regione Toscana: DGR 1481/2018, RSA, adeguamento tariffa

Welforum | 12 febbraio 2019

 

TRENTINO ALTO ADIGE

[BOLZANO] ASSEGNI FAMILIARI IN ALTO ADIGE, IL PANORAMA DEI SOSTEGNI

Regioni.it

[BOLZANO] KOMPATSCHER A ROMA, RINVIO SUL REDDITO DI CITTADINANZA

Regioni.it

[BOLZANO] LUCA CRITELLI NUOVO DIRETTORE DI DIPARTIMENTO DELL’ASSESSORA DEEG

Regioni.it

[BOLZANO] REDDITO DI CITTADINANZA: LIBERA SCELTA, PRESTAZIONI NON CUMULABILI

Regioni.it
[TRENTO] NOMINATO IL NUOVO DIRIGENTE GENERALE DEL DIPARTIMENTO SALUTE E POLITICHE SOCIALI

Regioni.it

[TRENTO] PAT – REDDITO DI CITTADINANZA: STEFANIA SEGNANA CHIEDE L’ASSEGNAZIONE DIRETTA DELLE RISORSE ALLA PROVINCIA

Regioni.it

[TRENTO] REDDITO CITTADINANZA: IL TRENTINO CHIEDE DI USARE I PROPRI STRUMENTI

Regioni.it

 

P.A. di Bolzano: DGP 1421/2018, Inserimento lavorativo delle persone disabili, modifiche

Welforum | 9 febbraio 2019

 

UMBRIA

[UMBRIA] NON AUTOSUFFICIENZA E GRAVISSIME DISABILITÀ; REGIONE ASSEGNA 7,6 MLN EURO ALLE ASL E CONFERMA ASSEGNI PER ASSISTENZA DOMICILIARE. BARBERINI: VICINI ALLE PERSONE MALATE E ALLE FAMIGLIE GARANTENDO UN’ASSISTENZA DI QUALITÀ

Regioni.it

[UMBRIA] OLTRE UN MILIONE E TRECENTOMILA EURO AI COMUNI PER L’ASSISTENZA AGLI STUDENTI CON DISABILITÀ

Regioni.it

[UMBRIA] PUBBLICATO BANDO SUL “DOPO DI NOI”, SCADENZA FISSATA AL 15 MARZO

Regioni.it

[UMBRIA] TUTELA DEI MINORI, FIRMATO PROTOCOLLO INTESA TRA UFFICI GIUDIZIARI DELL’UMBRIA, REGIONE, ANCI UMBRIA E ORDINE AVVOCATI PERUGIA

Regioni.it

 

Regione Umbria: DGR 1498/2018, Fondo Nazionale Politiche Sociali, programmazione 2018

Welforum | 12 febbraio 2019

 

VAL D’AOSTA

[VALLE D’AOSTA] APPROVATI I PROGETTI DI VITA INDIPENDENTE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ

Regioni.it

[VALLE D’AOSTA] CONCESSIONE DEL VOUCHER SPERIMENTALE PER I NIDI D’INFANZIA

Regioni.it

[VALLE D’AOSTA] RICADUTE SULL’AMMINISTRAZIONE REGIONALE DEL DECRETO-LEGGE N. 4 DEL 28 GENNAIO 2019 – DISPOSIZIONI URGENTI IN MATERIA DI REDDITO DI CITTADINANZA E DI PENSIONI

Regioni.it

 

VENETO

[VENETO] CONSULTORI: ASSESSORE LANZARIN, “DAL FONDO NAZIONALE IN ARRIVO ULTERIORI RISORSE, IN VENETO 51 EQUIPES A SERVIZIO DI GIOVANI COPPIE E FAMIGLIE”

Regioni.it

[VENETO] DISABILI: REGIONE VENETO INCENTIVA INSERIMENTI LAVORATIVI DEI DISOCCUPATI DI LUNGA DATA PROMUOVENDO LAVORO E IMPRESE

Regioni.it

 

Regione Veneto: DGR 1989/2018, Adozione della “Nuova carta dei diritti della bambina”

Welforum | 16 febbraio 2019

 

Regione Veneto: DGR 1981/2018, Sviluppo dei Consultori Familiari Pubblici

Welforum | 15 febbraio 2019

 

Regione Veneto: DGR 1980/2018, Ragazzi fuori famiglia, sperimentazione

Welforum | 14 febbraio 2019

 

Regione Veneto: DGR 1975/2018, Progetto regionale Sollievo (Anziani), riattualizzazione

Welforum | 14 febbraio 2019

 

Regione Veneto: DGR 1974/2018, Piani di zona, proroga validità

Welforum | 12 febbraio 2019

 

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum