#Riforma Terzo Settore #Eventi

Riforma del terzo settore. Verso il nuovo registro unico nazionale

Il mondo del terzo settore verso il Registro Unico Nazionale: su questo tema è intervenuto venerdì 12 luglio sul Sole 24 Ore, il professore Gabriele Sepio. “Verosimilmente – scrive Sepio – l’accesso al Runts avverrà in maniera graduale con tempistiche e procedure differenti a seconda degli Enti. I primi ad entrare dovrebbero essere quelli che sono già interessati dalla fase transitoria della riforma, come organizzazioni di volontariato (Odv), associazioni di promozione sociale (Aps) e Onlus”.

“Si ricorda che il decreto legislativo n. 117/2017 ha rivoluzionato il sistema di pubblicità e trasparenza del mondo non profit – prosegue Sepio – prevedendo un Registro unico in cui confluiranno tutti gli enti del terzo settore (Ets), il quale andrà ad inglobare i vari registri speciali attualmente previsti (anagrafe onlus, registri di volontariato e dell’associazionismo di promozione sociale)  e sarà accessibile a tutti in via telematica”.

Per approfondire questi temi, il convegno di approfondimento dal titolo “Riforma del Terzo settore. Verso il nuovo Registro unico nazionale”, che si terrà a Roma, giovedì 18 luglio, dalle 9.30, presso la sala Tirreno della Regione Lazio, organizzato con la collaborazione de Il Sole 24 Ore. L’evento vedrà la partecipazione, tra i tanti relatori, di Gabriele Sepio, Avvocato tributarista e Membro del Consiglio Nazionale del Terzo Settore, di Alessandro Lombardi, direttore generale Terzo settore e responsabilità sociale delle imprese presso il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Maurizio Mumolo, direttore Forum nazionale del Terzo settore, Roberto Museo, direttore CSVnet e Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp.

Clicca qui per scaricare il programma del Convegno.

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum