#Governo #Primo piano #Comunicati stampa

Governo, Forum: Bene Il discorso di Conte: un programma concentrato su Italia e Europa del Futuro

Fiaschi: “Apprezziamo un approccio di governo basato sulla qualità del dibattito democratico”

Roma, 10 settembre 2019 –È necessario e urgente ricostruire la fiducia tra le persone, nelle comunità e verso le istituzioni e rimettere al lavoro le forze civili del paese su prospettive condivise. Il discorso del Presidente del Consiglio alla Camera dei Deputati rilancia in modo costruttivo una prospettiva di sviluppo integrale, inclusivo e sostenibile il cui progresso è direttamente proporzionale alla capacità di ascolto reciproco degli attori e alla responsabilità di chi guida le istituzioni di armonizzare visioni, interessi e bisogni delle persone e delle comunità” così Claudia Fiaschi, Portavoce del Forum del Terzo Settore.

Valutiamo positivamente i punti centrali dell’agenda disegnata dal Presidente Conte – prosegue Fiaschi – che propone sfide sociali importanti, prima fra tutte quella dell’inversione dei destini demografici del paese e della responsabilità di consegnare alle generazioni del futuro comunità e prospettive di benessere migliori: la centralità del lavoro e della sua qualità anche dal punto di vista retributivo, per donne e giovani e nel Sud del paese; l’investimento sulla formazione, per rendere accessibili, sostenibili e di qualità i servizi per l’infanzia, scuole, università e ricerca; l’impegno ad accompagnare società ed economia verso le grandi transizioni del nostro tempo, quella tecnologica e quella verso la sostenibilità ambientale; la riduzione delle diseguaglianze, la protezione dei diritti anche per le nuove generazioni; l’attenzione specifica alle persone con disabilità o non autosufficienti

Bene – prosegue Fiaschi – lo spazio di riflessione sui temi dello sviluppo locale, del Mezzogiorno e delle aree disagiate e la necessità di puntare su alcuni elementi strategici: cultura, turismo, valorizzazione del territorio che possono rappresentare un vero e proprio brand nel Mondo. Importanti i riferimenti all’attuazione del pilastro europeo dei diritti sociali, alla necessità di una solidarietà europea e di un approccio strutturale alla gestione delle crisi umanitarie del Mediterraneo e alla gestione delle migrazioni costruendo oltre l’emergenza un quadro di legalità e investimenti mirati su accoglienza e integrazione di qualità.”

Apprezziamo – dichiara Fiaschi – il rilancio sulla qualità del dibattito democratico – condotte politiche e istituzionali, linguaggi e dialoghi costruttivi e collaborazione tra istituzioni e attori sociali – da costruire con l’impegno responsabile e concorrente di tutti.

Un programma – conclude Fiaschi – ambizioso che aspetta la prova dei fatti. Il terzo settore italiano è pronto a fare la sua parte

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum