#Associati

ETS Sviluppo IN-Rete. Chiude a Roma il progetto Anffas

Si chiuderà il 20 novembre 2019 il progetto “ETS Sviluppo IN-Rete”, iniziativa di Anffas – co-finanziato dal Ministro del lavoro e politiche sociali* – con un grande evento finale che si svolgerà a Roma, presso l’Hotel Roma Aeterna in via Casilina n. 125 (il programma è qui disponibile).

Nato per rispondere al crescente bisogno di informazione e cambiamento degli Enti del Terzo Settore in relazione alla recente Riforma del Terzo Settore – che, secondo Anffas, non può essere interpretata come mero adempimento ma deve essere invece letto e compreso lo spirito innovativo della stessa, lettura questa, che implica per gli Enti del Terzo Settore una autoanalisi in termini valoriali, tecnici, gestionali, giuridici, contabili, strategici ed organizzativi e conseguentemente una acquisizione di nuove e più raffinate conoscenze e competenze – il progetto ETS ha sviluppato cinque incontri formativi e ha consentito di implementare un modello operativo teorico-pratico per lo sviluppo delle Reti Associative del Terzo settore e degli enti che le compongono, a partire da quella Anffas ed il rafforzamento della loro “Capacity Building”, con un focus su quegli Enti del Terzo Settore facenti parte del mondo dell’associazionismo familiare ed operanti, principalmente, nell’ambito della promozione i diritti umani e dell’organizzazione di servizi inclusivi. Il tutto coerentemente con la propria mission e con gli SDGs (Obiettivi di sviluppo sostenibile) fissati dall’Agenda Onu 2030 ai quali tutti gli ETS sono chiamati attivamente a contribuire.

Altro risultato importantissimo del progetto è la realizzazione della piattaforma WikiAnffas ovvero “una enciclopedia” online del terzo settore, disponibile a tutti, gratuitamente, tramite web e continuamente implementabile grazie al contributo attivo della rete che sarà presentata e lanciata proprio durante l’evento finale. 

La partecipazione deve essere confermata entro il 6 novembre p.v., compilando il modulo presente cliccando qui

Tutte le informazioni sul progetto sono disponibili cliccando qui 

 

Collaborazioni

acri
anci
caritas
buone notizie
Dire
fondazione triulza
istat
mecenate
minstero del lavoro
Next
finanza sostenibile
redattore sociale
Social economy
unioncamere
welforum